Napoli – Frosinone 0-4, ampia sintesi degli ottavi di Coppa Italia

Osimhen, calciatore SSC Napoli, contro il Frosinone

In una serata che si preannunciava ricca di emozioni, il Napoli ha affrontato il Frosinone agli ottavi di Coppa Italia in un match che si è rivelato sorprendente e inaspettato.

Contrariamente alle aspettative, il Napoli, uno dei favoriti per la vittoria finale, ha subito una pesante sconfitta per 0-4, lasciando il campo al Frosinone.

Di seguito la sintesi dei momenti salienti di questa partita ricca di colpi di scena, gol memorabili e momenti chiave che hanno definito l’esito del match.

Ampia sintesi Napoli – Frosinone 0-4

Il match inizia con il Frosinone che dà il via al gioco. Nei primi minuti, entrambe le squadre cercano di prendere le misure, con il Napoli che mantiene il possesso palla tentando di penetrare la difesa del Frosinone. Al 6′, Giuseppe Caso del Frosinone prova un tiro in area, ma è facilmente neutralizzato dal portiere del Napoli, Pierluigi Gollini.

Il Napoli risponde con una serie di attacchi, tra cui un tiro di Giacomo Raspadori al 22′ che si infrange contro il palo. Al 26′, il Napoli continua a premere, ma senza successo. La difesa del Frosinone resiste bene, e al 30′, dopo un tiro di Caso che viene bloccato, il Frosinone guadagna un corner.

Il primo tempo prosegue senza ulteriori sconvolgimenti, fino al 37′ quando un errore difensivo del Frosinone permette a Giovanni Simeone del Napoli di andare in gol, ma la gioia è di breve durata: l’arbitro annulla il gol dopo la consultazione del VAR per un fallo di mano.

Il secondo tempo si apre con un cambio nel Frosinone: Pol Lirola rimpiazza Giorgi Kvernadze. Al 65′, il Frosinone sblocca il risultato con un gol di testa di Enzo Barrenechea, segnato da un calcio d’angolo battuto da Luca Garritano. Il Napoli cerca di reagire, ma è il Frosinone a raddoppiare al 70′ con Caso, che sfrutta un’altra disattenzione della difesa napoletana.

Il Napoli tenta disperatamente di ritornare in partita, ma le sue azioni non portano a nulla di concreto. All’80’, Abdou Harroui del Frosinone viene ammonito per un fallo, ma poco dopo è proprio lui a preparare il terzo gol, calciato da Walid Cheddira su rigore al 90+1′.

Negli ultimi minuti, il Napoli sembra aver perso la speranza, e il Frosinone ne approfitta. Al 90+5′, Harroui segna il quarto e ultimo gol, chiudendo la partita in modo trionfale per il Frosinone.

Il Frosinone ha dimostrato una notevole solidità difensiva e un’efficace capacità di sfruttare le occasioni, mentre il Napoli ha pagato caro gli errori in difesa e l’inefficacia in attacco. Un risultato storico per il Frosinone che procede così agli ottavi di finale della Coppa Italia, lasciando il Napoli a riflettere su una sconfitta inaspettata.

In questo articolo:
Seguici su Telegram
Scritto da Vincenzo Napolitano
Fonte immagine: Profilo Facebook SSC Napoli
Parliamo di:
Potrebbero interessarti