Mostra fotografica al Real Albergo dei Poveri: un percorso nella storia secolare del Palazzo

Pubblicato 
mercoledì, 13/07/2022
Di
Fabiana Bianchi

Giovedì 14 luglio 2022 potete partecipare ad una mostra fotografica davvero interessante dedicata al famoso Palazzo Fuga di Napoli con le immagini del fotografo Giancarlo De Luca.

Si svolgerà In un bellissimo cortile all’aperto al centro dell’Albergo dei Poveri, il cosiddetto Palazzo Fuga appunto, correntemente usato come campetto di calcio, e si intitola “Real Albergo dei Poveri – Ieri, oggi e domani“.

La mostra è organizzata dal Kodokan Napoli col patrocinio del Comune di Napoli, e sarà una vera e propria serata all’insegna della memoria, dell’identità di Napoli e della Storia di questo monumentale palazzo della città che fu pensato per offrire ricovero alle persone più povere in assoluto.

Un percorso sensoriale con un’installazione artistica

La mostra fotografica si configura come un percorso della memoria grazie alle bellissime foto di Giancarlo De Luca a cui si affianca l’installazione artistica di Sight 1, uno Spin off di docenti e artisti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, che si sono occupati anche della scenografia del palco per la serata.

La bella cornice architettonica offerta dal cortile e le foto di De Luca ci consentiranno un’immersione nella storia di questo Palazzo così importante per la nostra città.

Durante la serata interverranno, nel percorso di narrazione storica curata da Mena Nocera e Gianluca Punzo:

  • il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi;
  • l’Architetto Francesca Brancaccio;
  • il fotografo Giancarlo De Luca;
  • il Presidente dell’Associazione “Con i Bambini” Marco Rossi Doria e l’Assessore all’Urbanistica Prof.ssa Laura Lieto con proposte per il futuro del Real Albergo dei Poveri.

Il Real Albergo dei Poveri tra Reclusorio e Scuola di Formazione

Questo Palazzo fu pensato da Carlo e Maria Amalia di Borbone durante la metà del ‘700 per garantire un ricovero a vagabondi, derelitti, poveri, insomma a coloro che erano considerati gli ultimi del Regno delle Due Sicilie.

Il Real Albergo dei Poveri fu realizzato dall’Architetto toscano Ferdinando Fuga, ecco perché è chiamato anche Palazzo Fuga, con la collaborazione di alcuni architetti napoletani, Tagliacozzi Canale e Pollio, e per secoli è stato il rifugio degli ultimi a cui è stata data una seconda occasione, ma anche una sorta di luogo della reclusione.

Oltre ad essere stato Albergo dei Poveri, Reclusorio o Serraglio, è diventato anche un luogo per Scuole di Formazione Professionale e Botteghe artigianali di avviamento al lavoro. Vi si insegnavano il ricamo con filo d’oro, l’arte della fusione dei metalli, della lavorazione del ferro e del legno, dell’incisione, del corallo, della musica e del canto.

Informazioni sulla mostra

Quando

14 luglio 2022

Dove

cortile all’aperto al centro dell’Albergo dei Poveri, Piazza Carlo III n.1

Orario

inizio alle 19.00, presentarsi alle 18.45 con l’invito cartaceo o digitale

Prezzo

gratuito, su invito

Contatti

0817510972 | [email protected] | Pagina Facebook Kodakon Sport Napoli

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram