Metro Linea 6, arrivano 22 nuovi treni Hitachi prodotti in Italia

treni hitachi metropolitana linea 6 di Napoli
Fonte immagine: Comune di Napoli

La città di Napoli sta per vivere una significativa trasformazione nella sua rete di trasporto pubblico, grazie al recente accordo siglato tra il Comune e Hitachi Rail. Con un investimento di circa 200 milioni di euro, questo progetto prevede la realizzazione e l’implementazione di 22 treni di ultima generazione destinati alla linea 6 della metropolitana.

La produzione dei 22 nuovi treni per la linea 6 della metropolitana di Napoli è affidata agli stabilimenti italiani di Hitachi Rail, con un focus particolare sul sito di Napoli, dove lavorano circa 1.800 persone.

Una mossa che mira a migliorare notevolmente l’efficienza e il comfort dei servizi offerti ai cittadini e ai visitatori della metropoli partenopea.

La commessa tra Comune di Napoli e Hitachi rail

Il Comune di Napoli e Hitachi Rail hanno raggiunto un accordo storico che segna un punto di svolta per il trasporto pubblico cittadino. La commessa, del valore di 200 milioni di euro, si articola in più fasi e rappresenta un investimento significativo per l’ammodernamento della flotta della linea 6 della metropolitana. La prima fase, del valore di 60 milioni di euro, prevede la fornitura di sei treni metropolitani bidirezionali, che saranno consegnati e messi in servizio a partire dal 2026.

Questi nuovi mezzi di trasporto rappresentano la punta di diamante della tecnologia ferroviaria, progettati per rispondere alle crescenti esigenze di mobilità della città e per offrire un servizio all’avanguardia in termini di sicurezza, affidabilità e comfort.

Le caratteristiche dei nuovi treni

I 22 nuovi treni destinati alla linea 6 della metropolitana di Napoli si distinguono per le loro avanzate caratteristiche tecniche e per l’impiego di materiali innovativi. Ogni treno, della lunghezza di 39 metri, può accogliere fino a 290 passeggeri, garantendo ampi spazi e comfort elevato. Il design moderno e le tecnologie all’avanguardia si combinano per offrire un’esperienza di viaggio senza precedenti.

Un elemento distintivo di questi treni è l’adozione di sistemi di sicurezza di ultima generazione, come l’ATP (Automatic Train Protection), che garantisce una marcia sicura monitorando costantemente la velocità e controllando il rispetto delle distanze di sicurezza. Inoltre, i nuovi mezzi sono dotati di un sistema di climatizzazione innovativo, in grado di adattarsi alle diverse stagioni, assicurando un ambiente confortevole per i passeggeri in ogni momento dell’anno.

L’utilizzo di materiali riciclabili e la progettazione orientata alla sostenibilità ambientale conferiscono ai treni non solo un’impronta ecologica ridotta ma anche una maggiore resistenza e durabilità nel tempo.

L’impatto dei nuovi treni sulla mobilità urbana

L’introduzione dei 22 nuovi treni sulla linea 6 della metropolitana di Napoli rappresenta un significativo passo in avanti verso una mobilità urbana più efficiente e sostenibile. Un ammodernamento della flotta che non solo migliorerà la frequenza e l’affidabilità del servizio, ma contribuirà anche a ridurre l’affollamento nei periodi di punta, offrendo ai passeggeri viaggi più confortevoli e tempi di attesa ridotti.

L’incremento della capacità di trasporto e l’efficienza energetica dei nuovi treni avranno un impatto positivo anche sull’ambiente, con una riduzione delle emissioni e del consumo energetico. Un progetto che si inserisce in un più ampio piano di sviluppo della rete metropolitana di Napoli, volto a promuovere l’uso dei trasporti pubblici e a diminuire la dipendenza dalle auto private, con benefici tangibili in termini di qualità dell’aria e congestione del traffico urbano.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti