Melito, professore ucciso: scoperto l’assassino e il movente!

Pubblicato 
domenica, 02/10/2022
Di
Francesca Orelli
napoli professore ucciso fermato collaboratore scolastico

È stato arrestato Giuseppe Porcelli, il collaboratore scolastico di 54 anni che, martedì 27 settembre 2022, ha ucciso il professore Marcello Toscano, insegnante di sostegno presso la scuola media Marino Guarano di Napoli.

Una vicenda iniziata martedî 27 settembre 2022, con il ritrovamento del corpo del professore Marcello Toscano, 64 anni, nascosto in un cespuglio del cortile della scuola media “Marino Guarano” di Melito di Napoli e conclusasi ieri con l’arresto di Giuseppe Porcelli, il collaboratore scolastico di 54 anni reo di aver commesso l’omicidio.

Cinque giorni durante i quali gli inquirenti, dopo aver raccolto le testimonianze dalle persone che sapevano dei rapporti poco idilliaci tra il professore di sostegno e il collaboratore scolastico (il motivo sarebbe da ricercare in un prestito mai restituito) e le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, hanno lavorato duramente per dare un volto al colpevole e arrestarlo.

Arrestato Giuseppe Porcelli, avrebbe ucciso Marcello Toscano per ragioni economiche

Il fermo di Giuseppe Porcelli è stato convalidato dal giudice durante la mattina del 1 ottobre e, poche ore dopo, l’imputato è stato trasferito in carcere.

L’insegnante, stando agli inquirenti, sarebbe morto a causa delle ferite inflitte con un coltello al momento del loro scontro fatale, avvenuto tra le 12.00 e le 12.30 nel cortile della scuola mentre alcuni insegnanti e allievi si trovavano ancora in classe per le lezioni del mattino.

Rimangono però alcuni punti in sospeso, che dovrebbero essere chiariti lunedì 3 ottobre 2022, quando verrà eseguita l’autopsia sul corpo di Toscano.

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram