Me contro Te: lui rivela “La conquistai con la chimica. Andò bene.”

Me contro Te

Sofia Scala e Luigi Calagna, ovvero i Me contro Te, sono la coppia più amata dai giovanissimi e, sorpresa sorpresa, nonostante facciano anche loro parte del range dei giovanissimi (lei ha 25 anni mentre lui 30), sono fidanzati da dieci anni e ora stanno pensando di sposarsi. Per la prima volta in assoluto, Luì racconta come ha conquistato Sofì.

Tutti ormai conoscono i Me contro Te, la coppia formata da Sofia Scala (Sofì) e Luigi Calagna (Luì) amata dai giovanissimi e che, poco per volta, hanno saputo crearsi un format seguitissimo su Youtube e, negli ultimi anni, hanno rilasciato libri, film, fumetti e altro ancora.

Nessuno, nemmeno i loro fan più accaniti, sapeva però che Sofì e Luì, malgrado facciano parte anche loro del range dei giovanissimi (lei ha 25 anni, mentre lui 30), sono fidanzati da ben dieci anni e, adesso, stanno pensando di sposarsi e di coinvolgere nel loro matrimonio anche i fan!

Com’è cominciata però la loro storia? A rivelarlo per la prima volta è stato proprio Luì, che ricordando il suo primo incontro con Sofì, lo ha descritto con queste parole:

“La prima volta, ci siamo visti da suo cugino. Per me, fu colpo di fulmine. Per lei no.”

Me contro Te, Sofì “all’inizio lui non mi piaceva, ma poi…”

Un fatto confermato anche da Sofì, che parlando di Luì, ha detto:

“Non l’avevo proprio notato. Poi, lui ha aperto Facebook apposta per comunicare con me, ma non sapeva usarlo: mi scriveva messaggi privati nella bacheca pubblica, tipo lettere o dediche di canzoni. Lo trovavo sdolcinato, non mi piaceva. Dopodiché, avevo un’interrogazione difficile di chimica e, siccome lui studiava Farmacia, gli ho chiesto aiuto.”

Luì si presentò come il super eroe della chimica e, difatti, le sue non erano parole vuote:

“Fu bravo: presi nove. Da lì, l’ho conosciuto meglio e ho capito che era giusto per me. E che non era sdolcinato: la sua era solo una strategia. Sbagliata.”

Parlando della loro storia d’amore, Sofì ha detto di essere rimasta conquistata dal suo lato artistico e che il tempo con lui passava veloce e si divertiva, mentre Luì:

“Dalla bellezza. Dopo, dalla sua dolcezza, dalla sua empatia. E, soprattutto, l’ho trovata simpaticissima.”

Sofì e Luì “Se non fossimo diventati i Me contro Te, saremmo diventati una pediatra e un farmacista.”

La loro avventura come Me contro Te è iniziata per caso: nel 2014, per la precisione, perché Luì era appassionato di Youtube e lui e Sofì erano sempre quelli che intrattenevano gli amici:

“Era estate, avevamo tanto tempo libero. Il primo non l’ha visto nessuno, ma ci siamo divertiti. L’idea era girare sempre sfide, giochi. Da qui: Me contro Te. Dopo quattro mesi, avevamo mille iscritti: ci siamo detti che non avevamo mille conoscenti e che stava succedendo qualcosa. Ci siamo promessi che, se avessimo raggiunto diecimila iscritti in un anno, avremmo continuato, altrimenti, avremmo smesso: era impegnativo e noi studiavamo. Invece, in un anno, ne avevamo trecentomila.”

Gli inizi però, come per tutti, non sono stati facili:

“Vivevamo in un posto lontano da tutto dove eravamo considerati due pazzi che facevano video strani. Abbiamo cominciato senza studiare nulla. Abbiamo intercettato i kids, ma non era voluto.”

In un mondo alternativo, se non fossero diventati i Me contro Te, Luì rivela che sarebbe diventato un farmacista con la passione della fotografia e della chitarra, mentre Sofì avrebbe fatto la pediatra.

Progetti per il futuro? Il matrimonio di sicuro e, anche, dei bambini loro:

“Ne abbiamo milioni digitali, ma ne vorremmo di veri anche in questo momento.”

Leggi anche:

UPAS, Elena torna e Silvia annuncia la morte di Teresa?

Federica Pellegrini è incinta? L’ex nuotatrice rivela la verità

Golden Globe 2023: i vincitori di questa edizione

Seguici su Telegram
Scritto da Francesca Orelli
Fonte immagine: profilo Instagram Me contro Te (@mecontrote)
Potrebbero interessarti