Le Iene, inchieste e anticipazioni di stasera 5 Dicembre

Le Iene 2023 2024

Stasera, su Italia 1, torna “Le Iene”, il programma che ha rivoluzionato il giornalismo investigativo in TV. Una puntata ricca, dove l’attenzione si sposta tra servizi pungenti e ospiti dal forte impatto mediatico.

Gli ospiti di stasera

La serata si apre con ospiti di rilievo: da una parte abbiamo Tania Cagnotto, campione olimpica nei tuffi, dall’altra il rapper italiano Massimo Pericolo. Entrambi pronti a lasciare il segno con i loro interventi.

Inchiesta sulla Ndrangheta calabrese

Il programma si tinge di toni più seri con un’inchiesta sulla Ndrangheta, una delle organizzazioni criminali più temute e influenti. Gli inviati de Le Iene esplorano la portata internazionale di questa rete, mettendo in luce dettagli spesso oscurati.

Il servizio di Filippo Roma su Michele Guardì

Momento clou della serata è il servizio di Filippo Roma, che indaga il caso di Michele Guardì. Attraverso interviste a personalità come:

  • Giancarlo Magalli,
  • Alberto Matano,
  • Tiberio Timperi,
  • Anna Falchi,
  • Salvo Sottile

Roma ci porta nei meandri del mondo televisivo italiano.

L’inchiesta sulla veggente di Trevignano

Segue il servizio di Gaston Zama sulla presunta veggente Gisella Cardia di Trevignano, una storia che si muove tra fede e mistero.

Gisella Cardia, nota come la veggente di Trevignano, ha suscitato interesse e dibattito sin dal 2018, quando ha iniziato a parlare di apparizioni della Madonna e di Gesù. Queste esperienze l’hanno portata a costruire una cappella e un santuario nel suo terreno a Trevignano Romano, diventati punto di ritrovo per migliaia di fedeli ogni mese.

Nonostante il crescente seguito, la Chiesa cattolica nel 2020 non ha riconosciuto le sue visioni, e alcune voci critiche hanno suggerito possibili spiegazioni psicologiche. Cardia ha sempre difeso la veridicità delle sue esperienze.

Nel 2022 Cardia è stata condannata per bancarotta fraudolenta, con accuse di sottrazione di denaro dalla sua azienda a favore delle sue attività di veggente. Cardia ha negato le accuse, optando per un ricorso in appello.

La storia di Leonardo Caffo

La puntata si conclude con il racconto di Antonino Monteleone sulla vicenda di Leonardo Caffo, una storia che intreccia la vita personale con quella professionale del filosofo, mostrando come le vicende private possano influenzare significativamente la sfera lavorativa.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti