La portaerei George Bush a Napoli, torna nel Golfo dopo 11 anni

Nave portaerei Geroge H.W.Bush

Dopo 11 anni, torna nelle acque del Golfo di Napoli la portaerei nucleare americana USS George H.W.Bush (CVN-77), appartenente alla US Navy. La possiamo già ammirare nel Golfo perché proprio oggi lunedì 28 novembre 2022 è arrivata nel nostro mare, con i suoi 300 metri di lunghezza.

Come possiamo facilmente intuire dal nome, la portaerei è intitolata all’ex Presidente americano George H.W. Bush, ovvero Bush senior, il primo presidente della famiglia Bush (ricordiamo, infatti, che George W.Bush, invece, è il figlio che pure fu eletto Presidente degli USA).

Dopo più di un decennio, quindi, l’enorme nave è ritornata a Napoli, infatti la prima volta abbiamo potuto vederla nel 2011 in tutta la sua imponenza. Non sappiamo per quanto tempo resterà nel a Napoli, quindi consigliamo di affacciarvi sul Golfo per ammirarla il prima possibile, se siete curiosi.

Nave portaerei Geroge H.W.Bush nel Golfo di Napoli

Le caratteristiche della portaerei George H.W.Bush

La George H.W.Bush è una portaerei a propulsione nucleare, l’ultima facente parte della classe Nimitz, cioè la classe che comprende le 10 portaerei a propulsione nucleare in servizio con la US Navy e che prende il nome dall’ammiraglio americano Chester Nimitz in forza durante la Seconda Guerra Mondiale.

Monta due reattori nucleari A4 Westinghouse e a bordo può contenere 90 aerei ad ala fissa o rotante. Ci sono anche numerosi altri elicotteri. Come abbiamo già detto, è lunga 300 metri con a bordo 6000 uomini che compongono l’equipaggio.

Insomma, si tratta di una struttura enorme, una base navale gigantesca che solca i mari. È stata varata il 9 ottobre 2006 ed è entrata in servizio con l’11 maggio 2009.

Fonte fotografie: Fanpage.it

Seguici su Telegram
Scritto da Fabiana Bianchi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti