HomeCulturaLa Basilica della Pietrasanta a Napoli riapre con un inedito percorso sotterraneo

La Basilica della Pietrasanta a Napoli riapre con un inedito percorso sotterraneo

Basilica della Pietrasanta, percorso sotterraneo

Finalmente apre anche il nuovo percorso sotterraneo insieme alla Basilica della Pietrasanta a Napoli, dove è in corso anche la mostra “Sacra Neapolis”.

La Basilica della Pietrasanta a Napoli ha riaperto al pubblico dal 13 giugno 2020 con un nuovo ed inedito percorso sotterraneo. L’itinerario era in progetto da tempo ed ora è finalmente possibile visitarlo scoprendo un nuovo tratto dell’antica città.

All’interno della Basilica c’è anche il Lapis Museum in cui è ancora possibile visitare la mostra “Sacra Neapolis. Culti, miti, leggende” (prorogata fino all’autunno) che include 150 reperti provenienti dai depositi del MANN e che raccontano una parte della fondazione di Napoli.

Il percorso sotterraneo nella Basilica

Dopo lungaggini burocratiche e una serie di lavori che hanno reso possibile l’apertura di quel cancello c he bloccava l’ingresso al nuovo percorso sotterraneo, finalmente turisti e cittadini possono camminare lungo l’inedito itinerario. Il merito è anche dell’Associazione Pietrasanta che da anni lavora per restituire questo incommensurabile bene alla società.

Dunque, ogni weekend è ora possibile entrare e camminare in questo percorso lungo circa 1 km ammirando una parte dell’antico Acquedotto greco-romano diviso in diverse aree. Ci sono la Cisterna dei Pozzari, la Piscina del Principe e l’Archivio di Tufo.

La mostra “Sacra Neapolis. Culti, miti, leggende”

La già citata mostra, come detto contiene 150 reperti che raccontano il passato della nostra Neapolis e si snoda in un percorso espositivo nella cripta della Basilica della Pietrasanta, sempre nel sotterraneo. Vi sono esposte monete in bronzo e argento con incisioni che rappresentano volti femminili del III e IV secolo d.C., sculture in marmo come busti e teste e iscrizioni.

Tra gli oggetti più importanti ci sono la Stipe Votiva di Sant’Aniello a Caponapoli e le statue di Iside e Nike.

Come prenotare la visita

Vista la persistente emergenza da Coronavirus, anche per queste visite è necessaria la prenotazione inviando un’email a info@lapismuseum.com o telefonando al numero 081 192 30 565 (è sempre attivo anche il servizio WhatsApp). Sono consentite al massimo 12 persone per ogni tour.

Informazioni sulla Basilica della Pietrasanta

Quando: aperta dal 13 giugno 2020 ogni sabato e domenica

Dove: Piazzetta Pietrasanta, 17-18

Orari:

  • sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00 (la biglietteria chiude un’ora prima)
  • orari visite accompagnate: 10.30 – 12.30 – 14.00 – 16.30 – 18.30

Prezzi:

  • intero singolo: € 10,00
  • singolo ridotto: € 8,00 (insegnanti, militari, forze dell’ordine non in servizio, over 65)
  • singolo ridotto speciale: € 6,00 (studenti universitari, ragazzi dai 6 ai 18 anni)
  • speciale singolo scuola: € 4,00 (3 accompagnatori gratuiti per classi fino a 25 alunni)
  • speciale famiglia: € 20,00 (2 adulti + 1 ragazzo under 18)
  • € 25,00 (2 adulti + 2 ragazzi under 18)
  • € 30,00 (2 adulti + 3 ragazzi under 18)
  • Ridotto Integrato: € 8,00 (riservato agli ospiti delle seguenti strutture ricettive e di ristorazione: Hotel Neapolis, Belle Arti Resort, Portalba Relais, Le Terrazze di Neapolis, La Locanda del Grifo

Info: Sito Ufficiale Lapis Museum

Fonte foto: Blog Internettuale

Vota questo post
[Voti: 0   Media: 0/5]



banner di collegamento a Napolike Turismo