HomeCulturaL’Esercito di Terracotta in mostra a Napoli, nella Basilica dello Spirito Santo l’ottava meraviglia del mondo

L’Esercito di Terracotta in mostra a Napoli, nella Basilica dello Spirito Santo l’ottava meraviglia del mondo

L'esercito di terracotta in mostra a Napoli nella Basilica dello Spirito Santo

A Napoli la grande mostra internazionale dell’Esercito di Terracotta, il gruppo di statue a guardia del mausoleo del primo imperatore cinese Qin Shi Huangdi.

Dal 24 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 al 5 agosto 2018 si potrà ammirare a Napoli un’opera artistica e culturale di straordinaria bellezza e dal significativo valore storico: l’Esercito di Terracotta. L’immensa opera è stata allestita presso la cinquecentesca Basilica dello Spirito Santo in via Toledo che, per l’occasione, ha riaperto i suoi spazi al pubblico. Comprende 170 soldati a grandezza naturale che sono stati realizzati dai calchi originali usati una sola volta per l’Esercito presente in Cina.

L’Esercito di Terracotta rappresenta una delle più grandi scoperte archeologiche del nostro secolo e dal 1987 è stato inserito nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Fu l’ex presidente francese Jacques Chirac a riconoscere, sempre nel 1987, l’Esercito di Terracotta come l’Ottava Meraviglia del Mondo.

L’Esercito di Terracotta: 170 guerrieri a grandezza naturale

L’Esercito di Terracotta è un insieme di statue messo simbolicamente a guardia del mausoleo del primo imperatore cinese Qin Shi Huangdi (260 a.C. – 210 a.C.) e destinato a servirlo nell’aldilà. L’imperatore volle che il proprio fidato esercito lo proteggesse anche dopo la morte e ordinò l’esatta riproduzione di tutti i suoi componenti, con i quali portò a termine la sua missione di unificare la Cina dell’epoca.

Il gruppo statuario è infatti composto da 170 guerrieri in terracotta a grandezza naturale, tutti diversi tra loro per espressioni del viso, posture e dimensioni, a dimostrazione della grande maestria degli oltre 720mila artigiani e operai cinesi dello Xi’An che per realizzare le grandi statue hanno utilizzato i rari ed unici calchi ancora esistenti. I soldati sono tutti corredati di armi da guerra, armature, vasellame, carri, e oggetti d’arte e di vita quotidiana scoperti nell’antica necropoli.

L'esercito di terracotta in mostra a Napoli

La mostra in prima nazionale a Napoli nella Basilica dello Spirito Santo

La mostra, in prima Nazionale a Napoli, è allestita nella suggestiva cornice della Basilica dello Spirito Santo e rappresenta l’esposizione più completa e più grande (ben 1.800 metri quadri) dedicata all’Esercito di Terracotta, alla Necropoli cinese e alla vita del Primo Imperatore.

I visitatori potranno ammirare una riproduzione perfetta, realizzata da abilissimi artigiani cinesi, dell’intero gruppo statuario, con tutta la spettacolarità e il realismo dei decori degli oltre 300 pezzi tra statue, armi, armature ed oggetti di vita quotidiana. Le singole statue dei soldati di terracotta sono riprodotte direttamente dagli originali in ogni minimo dettaglio grazie a calchi, ora preziosissimi, che è stato possibile applicare solo una volta, gli stessi utilizzati più di duemila anni fa per realizzare l’Esercito di Terracotta originario.

Ma il pubblico potrà anche immergersi in un vero e proprio viaggio nella Cina di 2.200 anni fa grazie alle videoproiezioni a grandi dimensioni, audioguide e zone interattive che raccontano la storia della necropoli e del Primo Imperatore, il suo esercito, le conquiste militari, il processo di realizzazione dell’Esercito di Terracotta, la tomba dell’Imperatore e gli scavi archeologici, circondati da affascinanti suggestioni luminose e audiovisive.

La scelta di Napoli e della Basilica dello Spirito Santo come prima nazionale della mostra non è stata casuale. I curatori della mostra hanno dichiarato di aver scelto Napoli come prima tappa italiana per un motivo in particolare: “Ci sono straordinari punti di contatto tra la tradizione partenopea e quella cinese, specialmente nel culto delle statue. Non potevano che iniziare da qui”. Inoltre non dobbiamo dimenticare il forte legame tra la città di Napoli e il culto dei morti, molto affine culturalmente e spiritualmente a quello dell’antica Cina che si concretizza proprio nella costruzione del mausoleo. La suggestiva Basilica del centro storico, sempre secondo i curatori, richiamerebbe la stessa sacralità del Mausoleo che ospita l’esercito in Cina.

Informazioni sulla mostra L’Esercito di Terracotta

Quando: dal 24 ottobre 2017 fino al 28 gennaio 2018 al 5 agosto 2018

Orari: tutti i giorni, da lunedì a domenica dalle 10 alle 20. Ultimo ingresso ore 19

Prezzo biglietti:

  • Adulti: 12 euro

  • Ridotto studenti (studenti 14-26 anni), over 65, disabili: 10 euro

  • Ridotto bambini e ragazzi (dai 4 ai 13 anni): 8 euro

  • Gratuito: fino a 3 anni

  • Famiglia da 4: 2 adulti + 2 bambini: 32 euro

  • Famiglia da 5: 2 adulti + 3 Bambini: 38 euro

Dove: Basilica dello Spirito santo, via Toledo 402, Napoli

Maggiori informazioni sul sito ufficiale della mostra L’Esercito di Terracotta

banner di collegamento a Napolike Turismo