IT Alert, ecco quando ci saranno i nuovi test: date e orari

IT Alert logo

IT Alert, sistema di allerta nazionale, è pronto a ritornare in Italia con nuovi test. Strumento fondamentale per sicurezza nazionale, ha lo scopo di informare tempestivamente cittadini in caso di emergenze.

Dopo un periodo di assenza, l’annuncio del ritorno dei test segna passo importante per il rafforzamento delle misure di prevenzione e sicurezza sul territorio.

A cosa serve IT Alert

IT Alert, nato come sistema di allerta per emergenze nazionali, è uno strumento che gioca un ruolo cruciale nella protezione dei cittadini. Ideato per avvisare in modo rapido e capillare in situazioni di pericolo, copre un’ampia gamma di emergenze, da calamità naturali a minacce di sicurezza.

Gli strumenti di notifica di questo tipo non sono nuovi all’estero, basti pensare ai sistemi di allerta preventiva per gli uragani negli USA o gli tsunami in Giappone, o all’Amber Alert sempre degli Stati Uniti.

La sua implementazione rappresenta un elemento chiave nella strategia nazionale di prevenzione e risposta alle emergenze, offrendo un canale diretto e affidabile per comunicazioni urgenti. L’obiettivo primario di IT Alert è assicurare che ogni cittadino riceva informazioni vitali nel minor tempo possibile, contribuendo significativamente alla sicurezza collettiva.

Come funzionano le notifiche di IT Alert

IT Alert invia notifiche di emergenza attraverso i dispositivi mobili per avvisare i cittadini in caso di pericoli imminenti. Quando si verifica un’emergenza, IT Alert trasmette un segnale che attiva un suono distintivo e un messaggio di testo sui telefoni cellulari nella zona interessata.

Le notifiche sono progettate per essere immediate e impossibili da ignorare. L’utente riceve istruzioni chiare su cosa fare e come reagire, fornendo informazioni cruciali per garantire la sicurezza personale e quella altrui. La tecnologia utilizzata assicura che il messaggio raggiunga tutti i dispositivi compatibili nella zona, anche se il telefono è in modalità silenziosa o non disturbare.

Dove avverranno i nuovi test di IT Alert

I nuovi test di IT Alert sono programmati in specifiche date e località, come indicato dalla Protezione Civile.

Ecco i dettagli sui singoli test:

Test per il collasso di una diga:

  • Lombardia: Diga di Pagnona. Ecco i comuni interessati.
    • Premana,
    • Pagnona,
    • Casargo,
    • Sueglio,
    • Valvarrone,
    • Bellano,
    • Dervio
  • Sardegna: Diga di Nuraghe Arrubiu. Ecco i comuni interessati.
    • Orroli,
    • Escalaplano,
    • Goni,
    • Silius,
    • Siurgus Donigala,
    • Ballao,
    • Armungia,
    • Villasalto,
    • San Vito,
    • Villaputzu,
    • Muravera
  • Emilia-Romagna: Diga di Conca. Ecco i comuni interessati.
    • Misano Adriatico,
    • San Giovanni in Marignano,
    • Cattolica

I test per la rottura della diga sono programmati per il 20 dicembre.

Test per incidenti in impianti industriali:

  • Puglia: Stabilimento LyondellBasell a Brindisi.
  • Veneto: Fabbrica Italiana Sintetici S.p.A. a Montecchio Maggiore, provincia di Vicenza.

Le date dei nuovi test di IT Alert: il calendario

I test di IT Alert sono programmati per specifiche date di dicembre.

I test per incidenti in impianti industriali si terranno il 19 dicembre, coinvolgendo località in Puglia e Veneto. Il giorno successivo, il 20 dicembre, si svolgeranno i test per il collasso di una diga in Lombardia, Sardegna ed Emilia-Romagna. In entrambi i casi, gli allarmi suoneranno alle 12:00.

  • 19 Dicembre, test in Puglia
  • 20 Dicembre, test in Lombardia, Sardegna, Emilia-Romagna
Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Potrebbero interessarti