L’ex Funivia di Posillipo a Napoli sarà un ristorante di lusso con un panorama mozzafiato

Foto storica della Funivia di Posillipo

L’ex stazione della Funivia di Posillipo, ormai abbandonata da molti anni, avrà una nuova funzione: diventerà un grande ristorante di lusso con una terrazza panoramica che darà direttamente sul Golfo di Pozzuoli, una vista davvero meravigliosa.

La nuova vista della stazione sarà resa possibile dal soggetto che ha visto aggiudicarsi il bando della Mostra d’Oltremare, che è proprietaria del sito. Il bando metteva in vendita l’ex Funivia di via Manzoni 310, che da troppi anni versava solamente nell’abbandono e nel degrado.

A contendersi il bando sono stati diversi imprenditori e ristoratori napoletani e proprio uno di questi ha vinto con il proprio progetto relativo ad un ristorante di lusso.

La Funivia che collegava Fuorigrotta e Posillipo

La Funivia Posillipo Alto-Mostra d’Oltremare, questo il suo nome completo, fu costruita nel 1940, lo stesso anno in cui fu inaugurata la Mostra d’Oltremare, per collegare il promontorio di Posillipo a Fuorigrotta e restò in funzione fino al 1961. Bisogna precisare, però, che negli anni della Seconda Guerra Mondiale ci furono diverse chiusure soprattutto a causa dei bombardamenti.

Da allora, la parte superiore diventò un ristorante, il Gulliver, ma per pochi decenni perché negli anni ’90 chiuse. Ecco perché da circa 30 è abbandonata a se stessa, purtroppo.

Pilone ex Funivia di Posillipo
Pilone dell’ex Funivia di Posillipo a Fuorigrotta (Fonte: Gazzetta di Napoli)

Come sarà il nuovo ristorante

Il progetto prevede la realizzazione di un fantastico ristorante lussuoso. Sarà così composto:

  • avrà 3 piani;
  • ci saranno terrazze e giardini con una bellissima vista panoramica,
  • intorno vi sarà un’ampia area verde di 1000 metri quadrati;
  • una sala bar che potrà ospitare anche ricevimenti.

Perché la stazione è stata messa in vendita

Di proprietà della Mostra d’Oltremare che ha socio di maggioranza il Comune di Napoli, l’ex stazione della Funivia ora sarà di un privato. La scelta è stata presa dalla Mostra perché l’immobile “non è considerato strategico per il proprio programma di sviluppo“, dunque nel 2014 si è deciso di metterlo in vendita dopo il parere positivo della Soprintendenza.

Naturalmente il nuovo proprietario dovrà assicurarne la conservazione e l’integrità, oltre ad assicurare il “ripristino delle originarie caratteristiche architettoniche degli edifici”. Inoltre, la Mostra si adopererà per abbattere gli abusi edilizi che sono stati fatti prima della stipula del nuovo contratto di compravendita.

Fonte copertina: Wikipedia

Seguici su Telegram
Scritto da Fabiana Bianchi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti