Esame di Maturità 2023, quali sono le tracce probabili dello scritto?

Student doing the test exam

Il 2023 porterà un notevole cambiamento per gli studenti italiani: si ritorna, infatti, al format tradizionale dell’Esame di Maturità.
Un totale di 470.000 studenti si apprestano a sostenere l’importante prova che segna la fine del loro percorso di studi superiori. Questi maturandi affronteranno la prima e la seconda prova scritta su scala nazionale, seguite da un colloquio orale.

Unica eccezione prevista per gli studenti delle regioni dell’Emilia Romagna e delle Marche, colpite da alluvioni, per i quali si prevede un esame ad hoc.

Le ipotesi sul tema di italiano: quali autori?

Tra le principali incertezze che aleggiano tra i banchi, emerge la domanda sugli autori che potrebbero essere protagonisti del tema di italiano. A cercare di svelare il mistero ci ha pensato Studenti.it, piattaforma di riferimento per la GenZ scolastica, che ha svolto un’indagine su 5.600 studenti, chiedendo loro di fare delle previsioni.

Le ipotesi degli studenti si basano su alcuni importanti anniversari che ricorrono nel 2023:

  • I 150 anni dalla morte di Alessandro Manzoni
  • Il centenario della nascita di Italo Calvino
  • I 160 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio

Il podio delle previsioni studentesche

Sulla base delle risposte ricevute, Manzoni, Calvino e D’Annunzio sembrano essere i favoriti per il tema di italiano.

Ecco la distribuzione delle previsioni:

  • Il 33% degli intervistati ritiene probabile la scelta di uno di questi tre autori, considerando le ricorrenze e il loro rilevante ruolo nella letteratura italiana.
  • Manzoni è il presunto autore per il 27% degli studenti.
  • Calvino è l’ipotesi del 18% degli intervistati.
  • D’Annunzio è previsto da un 17% di studenti.
  • Il rimanente 5% degli studenti ha ipotizzato un tema su un altro grande della letteratura, come Italo Svevo, Primo Levi, Giuseppe Ungaretti e Luigi Pirandello.

Un’ipotesi futuristica: l’intelligenza artificiale

Non manca una previsione più futuristica: l’intelligenza artificiale per il tema libero.
Il 76% degli studenti ritiene probabile una traccia su questo tema, contro un 24% che la ritiene poco probabile, forse troppo ovvia.

Tipologie di tracce: quali le preferenze?

Quando si parla delle tipologie di tracce previste per la prima prova, gli studenti sembrano avere le idee chiare:

  • Il 39% opta per la tipologia B: il tema argomentativo su ambiti vari, dall’artistico al sociale.
  • Il 36% preferisce il tema di attualità, la cosiddetta tipologia C.
  • Infine, l’analisi del testo in versi o in prosa – tipologia A – raccoglie il 25% delle preferenze.

Le emozioni dell’esame in una parola

Chiudendo il sondaggio, Studenti.it ha chiesto ai maturandi di sintetizzare in una sola parola le loro emozioni rispetto all’esame.
Le risposte sono state un mix di sensazioni: ansia, stress, panico, ma anche sentimenti di crescita, traguardo, importanza, emozione e bellezza.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti