HomeCronacaCovid-19: vietati sport, feste private e locali chiusi

Covid-19: vietati sport, feste private e locali chiusi

Coronavirus mascherina

Emergenza da Coronavirus: le regole del nuovo decreto ministeriale attive probabilmente già da lunedì con stop a feste private, sport, incontri in casa e chiusura dei locali anticipata!

Loading...

A partire probabilmente da lunedì 12 Ottobre 2020 entreranno in vigore le regole del nuovo decreto ministeriale, emanato per contenere il contagio e la diffusione del Coronavirus.

Difatti negli ultimi giorni la situazione sta peggiorando, il numero di nuovi positivi aumenta sempre di più e per questo motivo probabilmente le nuove restrizioni potranno entrare in vigore tra domani e il prossimo mercoledì 14 Ottobre 2020.

Per questa giornata, domenica 11 Ottobre 2020, è stata appunto decisa un’urgente riunione presieduta dal Comitato Tecnico Scientifico con il Ministro della Salute, Roberto Speranza proprio per la determinazione delle nuove misure da emanare.

Feste private e cerimonie

Sarà deciso probabilmente lo stop di eventi pubblici e per la prima volta anche di feste private in casa, data l’impossibilità di garantire l’uso della mascherina tra non conviventi. Ai banchetti che seguiranno matrimoni e battesimi potranno prendere parte non più di 30 persone.

Chiusura dei locali

I bar e i ristoranti avranno l’obbligo di chiudere alle ore 24:00, per impedire così assembramenti e non gravare troppo sulla situazione economica. Inoltre a partire dalle ore 21:00 fino alle ore 06:00 sarà vietata la sosta davanti ai locali, quindi bar, ristoranti e pub, ma anche divieto di assembramenti nelle strade e piazze. La vendita di alcolici sarà consentita fino alle ore 22:00.

Incontri nelle case

Nel nuovo decreto ci potrebbe essere anche una grande novità, il divieto di incontri nelle case. Lo scopo è quello di limitare i contatti tra persone non conviventi.

Stop ad alcuni sport

Probabilmente vietate le partite di calcetto, basket e gli altri sport da contatto a livello amatoriale. Una decisione che per adesso non riguarda gli sport a livello professionistico, ma che potrebbe includerli se la situazione dovesse peggiorare ulteriormente.

Trasporto pubblico

Le nuove regole riguarderanno anche i trasportici pubblici con una probabile variazione del limite di capienza massima per evitare assembramenti. Saranno inoltre incrementati i controlli su bus e metropolitane per far rispettare il distanziamento sociale e l’uso della mascherina.

 

 

 

Vota questo post
[Voti: 0   Media: 0/5]



banner di collegamento a Napolike Turismo