L’Acquario di Napoli riapre con bellissime specie del nostro mare

Pubblicato 
martedì, 08/06/2021
Di
Fabiana Bianchi
Acquario di Napoli

L’Acquario di Napoli ha riaperto al pubblico dopo molto tempo e proprio in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, l’8 giugno 2021. Si tratta di un importante traguardo perché all’interno della Stazione Anton Dorhn, proprio dove si trova l’Acquario, si portano avanti da anni progetti di ricerca scientifica sugli habitat e sulle specie marine.

L’Acquario di Napoli, dentro la Villa Comunale, è il più antico d’Italia e consta di 180 metri cubi di acqua in 507 metri quadrati con 19 vasche, 9 habitat diversi e 200 tra specie animali e vegetali.

L’Acquario della Stazione Zoologica Anton Dohrn

Il nostro acquario è il primo acquario pubblico del paese, inaugurato negli anni ’70 dell’800, precisamente nel 1874, ed è uno dei più antichi d’Europa, con un grande valore storico e scientifico.

Come detto, non è solo un luogo di “svago”, ma una stazione di ricerca dedicata prevalentemente alla fauna e alla flora del Mediterraneo, soprattutto agli ecosistemi e alla biodiversità del Golfo di Napoli.

Fu fondato nel 1872 da Anton Dohrn, che dà il nome alla struttura, un naturalista e zoologo grazie a cui si è potuto procedere all’osservazione diretta del mare, alla divulgazione e al finanziamento della ricerca. L’idea gli venne dopo aver visitato l’Acquario di Berlino e pensò che proprio grazie agli incassi dei biglietti si potesse finanziare l’opera di ricerca sulle specie animali e vegetali.

Cosa vedere nell’Acquario

La visita all’Acquario ci porterà alla scoperta del nostro mare, dalla costa verso il largo tra posidonie, grotte, anfratti, il coralligeno degli abissi, l’ambiente pelagico, tra le specie degli scogli mediterranei e tra specie aliene. Molto interessante è il murenario, luogo di allevamento delle murene ideato dai Romani che si trova anche nell’Area Marina Protetta della Gaiola.

Una novità è la vasca col polpo, che ha un ciclo vitale di due anni ed è molto intelligente, quasi come i mammiferi.

Il Museo Darwin Dohrn nella Villa Comunale

All’interno della Villa Comunale ha aperto, a dicembre 2021, anche il Museo Darwin Dohrn dedicato alla teoria dell’evoluzione. Si può visitare il museo didattico, sul prato sarà organizzato un cinema all’aperto e contiene opere d‘arte pittorica, sculture, reperti biologici e strumentazioni storiche.

Informazioni sull’Acquario di Napoli

Quando

aperto dall’8 giugno 2021

Dove

Stazione Anton Dohrn, dentro la Villa Comunale

Orari

  • da lunedì a domenica 10:00 – 13:00  /  16:15 – 20:00

Prezzi

  • Intero € 7,00 (a partire dai 12 anni compiuti)
  • Ridotto € 5,00 (valido dai 4 a 12 anni compiuti; per accompagnatori disabili, over 70, studenti universitari con tessera)
  • Ingresso gratuito per i bambini al di sotto dei 4 anni

Contatti

[email protected] | numero 0815833442 | Sito Stazione Anton Dohrn

Fonte foto: artribune.com

Informazioni sull'evento

  • Dove: Acquario della Stazione Anton Dohrn
  • Quando: da Martedì 08 giugno 2021 a Sabato 17 luglio 2021 , dalle ore 10:00 alle 20:00
  • Prezzi:
    • Intero: 7€
    • Ridotto dai 4 a 12 anni compiuti; per accompagnatori disabili, over 70, studenti universitari con tessera): 5€
    • Bambini al di sotto dei 4 anni: 0€

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram