Napoli: accoltella un poliziotto in commissariato, un collega gli spara

Pubblicato 
martedì, 14/02/2023
Di
Gennaro Marchesi
lampeggiante della polizia

A Napoli si è verificata una tragica lite familiare in via Pietro Colletta. Mario Ementato, un uomo di 29 anni con precedenti penali, ha ferito sua madre in casa con un'arma da taglio e poi ha raggiunto il compagno della donna, il quale si era recato alla stazione di polizia di Vicaria, in piazza Enrico De Nicola, per presentare una denuncia. Lì, ha tentato di accoltellare l'uomo alla gola.

Un poliziotto presente ha cercato di disarmare Ementato, ma durante la lotta è stato ferito con una coltellata alla gamba. Un altro agente è intervenuto sparando un colpo di arma da fuoco alle gambe dell'aggressore, che stava per infliggere un colpo mortale all'agente ferito. L'uomo è stato portato all'ospedale Vecchio Pellegrini, dove è deceduto. Adesso l'agente è sotto inchiesta per omicidio colposo.

Il patrigno della vittima e l'agente ferito sono stati curati e dimessi dallo stesso ospedale. La madre di Ementato, di 52 anni, invece, è stata ricoverata al Cardarelli. Un fatto tragico che ha lasciato l'intera città di Napoli sconvolta.

Chi era l'aggressore Mario Ementato

L'uomo di 29 anni si chiama Mario Ementato, ha perso la vita all'ospedale Vecchio Pellegrini dopo l'aggressione.

Tutto è iniziato intorno alle 22 del 13 Febbraio, quando la polizia è intervenuta in via Pietro Colletta dove era stata segnalata una lite in famiglia. Il 29enne aveva aggredito sua madre con un'arma da taglio all'interno del loro appartamento. Il compagno della donna si è recato al commissariato Vicaria-Mercato in piazza Enrico De Nicola per denunciare l'accaduto, ma è stato raggiunto dall'aggressore che ha cercato di colpirlo alla gola con un coltello nell'atrio del palazzo.

Un poliziotto ha cercato di disarmarlo, ma è stato a sua volta ferito alla gamba destra, pur riuscendo a evitare un ulteriore colpo alla gola, tentato dall'aggressore. Un secondo agente è intervenuto sparando un colpo di arma da fuoco contro l'aggressore, ferendolo ad una gamba.

Mentre la madre √® stata portata in ospedale Cardarelli in codice verde e il compagno in codice giallo al Vecchio Pellegrini, l'aggressore √® stato portato in gravi condizioni allo stesso ospedale. √ą qui che poco dopo ha perso la vita.

L'agente ferito è stato portato in ospedale, ma poi dimesso con una prognosi di 15 giorni. La vicenda è al momento oggetto di indagini della Procura della Repubblica di Napoli.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram