Abbonamenti Unico Campania, stop cartaceo ora solo App e Card

unico campania biglietto

È proprio vero, il progresso non si ferma mai, e non ne sono esenti neppure i trasporti pubblici in Campania. Dall’inizio del prossimo anno saluteremo i vecchi abbonamenti cartacei per abbracciare un futuro più smart e digitalizzato. Un cambio che rappresenta un passo avanti significativo, non solo per la facilità d’uso ma anche per l’impatto ambientale.

Le nuove modalità: smart card e app

Dimenticatevi di fare la fila dal tabaccaio per rinnovare il vostro abbonamento mensile. Da ora in poi, tutto si svolgerà in un click o un tap sullo smartphone. La Smart Card e l’App Unico Campania diventano i nuovi strumenti per muoversi in città. Semplice, veloce e tutto a portata di mano.

Così come già si faceva con gli abbonamenti annuali già da tempo, ora la stessa metodologia vale anche per gli abbonamenti mensili.

Perché questo cambio?

Il motivo di questo cambiamento sta nella volontà di rendere il sistema di trasporto più efficiente e meno impattante sull’ambiente. Pensateci: ogni mese, migliaia di abbonamenti cartacei vengono stampati, utilizzati e poi gettati via.

Questa transizione digitale significa meno sprechi e un piccolo, ma significativo, passo verso la sostenibilità.

I vantaggi dell’abbonamento digitale

La comodità è solo la punta dell’iceberg. Con l’abbonamento digitale, si dice addio al rischio di perdere l’abbonamento e di doverne richiedere uno nuovo. In caso di smarrimento? Nessun problema, il duplicato è già nel vostro smartphone oppure potete farne richiesta agli uffici UnicoCampania.

E poi, la ricarica è un gioco da ragazzi: si può fare in qualunque momento.

Come fare richiesta

Per entrare in questo mondo digitale, la procedura è semplice. Basta collegarsi al portale di Unico Campania o scaricare l’app dai vari store. Seguite le istruzioni per richiedere la Smart Card o per attivare l’app sul vostro smartphone. Poi, è solo questione di ricaricare l’abbonamento e, voilà, siete pronti a viaggiare in tutta comodità e sicurezza.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti