A Napoli il primo computer quantistico in Italia, la rivoluzione della Federico II

Computer-quantistico

Il primo computer quantistico in Italia si trova proprio a Napoli, infatti l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ha avviato una collaborazione importante con l’azienda internazionale SEEQC che mira proprio ad una rivoluzione quantistica.

A Napoli arrivano quindi i quantum computer, strumenti innovativi che permettono di risolvere i problemi in maniera diversa e con tantissimi vantaggi computazionali. I nuovi computer sfruttano le leggi della fisica e della meccanica quantistica, la scienza che studia le particelle subatomiche.

I sofisticati strumenti sono in grado di risolvere un problema di matematica in 200 secondi contro i 10.000 anni previsti dall’algoritmo proposto da Google su un supercomputer. I computer avranno bisogno di condizioni specifiche per poter funzionare, ovvero una temperature inferiore ai 270 gradi sottozero.

Proprio a questo si sta lavorando nei locali del Dipartimento di Fisica della Federico II, per ricreare un ambiente che sia ottimale ad accogliere i nuovi strumenti.

Le parole dei docenti dell’Università

I docenti del dipartimento di Fisica dell’Università Federico II di Napoli si dicono entusiasti per il nuovo progetto che mirerà a creare un nodo di quantum computing a Napoli.

Ecco le parole di Francesco Tafuri, docente di Fisica della Materia:

Sarà una macchina unica in Italia e tra le poche presenti in Europa. La fisica che c’è dietro è entusiasmante e magnifica. L’idea è quella di renderla fruibile anche per le imprese e altri campi della fisica

Anche Gennaro Miele, il direttore del dipartimento di Fisica si è espresso sulla questione:

Ospiteremo nella nostra Università un’apparecchiatura, il computer quantistico, che è di una tipologia particolare. Iniziamo con un prototipo che poi si svilupperà negli anni. La cosa interessante è che la tecnologia su cui è basata è stata sviluppata qui a Napoli.

Inoltre, l’Università e l’azienda SEEQC per il 10 Maggio 2023 alle ore 14:00 presso Villa Doria D’Angri hanno organizzato un convegno proprio per tratta l’argomento e di tutte le opportunità che si apriranno per le aziende del territorio. Insomma, si tratta di una grande soddisfazione per la nostra città nell’ambito della ricerca scientifica.

Seguici su Telegram
Scritto da Serena De Luca
Fonte immagine: F-MAG
Parliamo di:
Potrebbero interessarti