Tre morti e 5 feriti sulla SS268 nei pressi di Somma Vesuviana 10/02/2013

Pubblicato 
lunedì, 11/02/2013
Di
matteo.morreale

Somma Vesuviana - Ennesima tragedia occorsa sulla "superstrada della morte" come tanti hanno, oramai, battezzato la SS268. Una superstrada omicida, ormai ogni anno si contano a decine e decine i morti sul suo asfalto completamente intinto di sangue innocente.

La letale superstrada è composta da una sola carreggiata a doppio senso di circolazione, nulla a separare le due corsie e tanti gli spericolati che si lanciano in sorpassi al limite del pericolo.

Il bilancio di oggi è drammatico: 3 morti e 5 feriti gravi, coinvolte tre vetture. Lo scontro ha avuto luogo nei pressi di Somma Vesuviana sulla SS268, attualmente il tratto è ancora bloccato da squadre di Carabinieri e Vigili del Fuoco.

ss268

Le tre vittime sono Giovanni Cantiero di 19 anni, Armando Busiello di 18 e Salvatore Di Palma di 69 anni. L'incidente si è verificato verso le ore 20, secondo una prima ricostruzione frontale è stato lo scontro tra una Fiat 500 ed una Ford Fusion all'altezza del km 10.200. Una terza macchina, che seguiva le due auto, è stata coinvolta non potendo frenare in tempo, una Mini One con 5 passeggeri, 4 dei quali ricoverati in gravi condizioni.

La scena angosciante e raccapricciante che si è presentata a soccorritori ed automobilisti di passaggio ha provocato numerosi svenimenti.

Attualmente il tratto è chiuso, sono ancora in corso indagini da parte delle forze dell'ordine.

Cerchi qualcosa in particolare?
,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram