Striscione a Scampia: "Benvenuti a Baghdad". Rimosso dai pompieri

Pubblicato 
sabato, 22/12/2012
Di
Fabiana Bianchi

Questa mattina a Scampia i cittadini si sono svegliati con un lungo striscione appeso tra due pali della luce: la scritta diceva "Benvenuti a Baghdad". Il telone, giudicato non polemico dal Presidente della Municipalità, era lungo 7 metri e i carabinieri si sono affrettati a farlo rimuovere dai vigili del fuoco. Accade a pochi giorni dall'iniziativa messa in atto dalla scuola in cui è avvenuto un omicidio pochi giorni fa.

Il gesto, effettuato molto probabilmente da alcuni abitanti del quartiere, si trattava essenzialmente di un messaggio rivolto alle forze dell'ordine. Ieri, infatti, la polizia ha arrestato il basista che aveva organizzato l'agguato in cui aveva trovato la morte, accidentalmente, Pasquale Romano il 15 ottobre scorso. I cittadini, insomma, vogliono che le autorità intervengano anche nel lotto G.

Nei giorni scorsi, infatti, proprio nel lotto G di Scampia sono esplose due bombe che hanno anche ferito due bambini. Si tratta di gesti avvenuti nell'ambito della faida che vede opporsi gli "scissionisti" del clan Di Lauro ai Vannella Grassi.

striscione a scampia "benvenuti a baghdad"

Nonostante le esortazioni della cittadinanza, la polizia sta già effettuando una serie di perquisizioni nel quartiere. Nel lotto K sono state perquisite 40 abitazioni e lo scopo di queste attività è quello di indurre i criminali ad esporsi ed a venire allo scoperto", come ha dichiarato il responsabile del commissariato di Scampia, Michele Spina.

Cerchi qualcosa in particolare?
, ,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram