Sabotaggio sulla linea ferroviaria tra Castellammare e Torre Annunziata

Pubblicato 
lunedì, 29/10/2012
Di
matteo.morreale

Nuovamente sabotata la linea ferroviaria tra Castellammare e Torre Annunziata, per un disagio che ha costretto ad un'ennesima sospensione della tratta, difatti il primo treno è partito solo alle 9:15.

Il problema sono stati dei cavi di rame tranciati ed asportati lungo il binario dispari, quello che da Stabia raggiunge Torre. I cavi oggetto del furto erano necessari al corretto funzionamento dei freni di sicurezza, il primo ad accorgersi del danneggiamento è stato il macchinista del treno diretto a Napoli che si è visto bloccato, all'altezza del passaggio a livello di "Castellammare cantieri", al confine tra Castellammare di Stabia e Torre Annunziata, non appena superato il suddetto passaggio a livello ed è rimasto fermo per alcuni minuti in attesa che le procedure di sicurezza fossero eluse per consentire la ripartenza.

Il danneggiamento ai cavi ha sospeso la linea per tutta la giornata, immediata l'opera di 3 operai che hanno lavorato tutta la mattinata per ripristinare i dispositivi oggetto del sabotaggio, sostituendo, inoltre, i cavi in rame con cavi in acciaio. L’episodio è stato regolarmente segnalato dal personale di stazione al Ferrovie dello Stato e Rfi.

Uno scenario complicato a cui si è sommato lo sciopero indetto oggi da parte del trasporto regionale bloccando, di fatto, l'intera linea di trasporti locali.

Il servizio fortunatamente è ripreso regolarmente già nel pomeriggio.

Cerchi qualcosa in particolare?
, , ,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram