Rincari Unico Campania: class action dei cittadini in Piazza Matteotti

Pubblicato 
lunedì, 08/04/2013
Di
Nadia Napolitano

Gli aumenti delle tariffe di Unico Campania hanno fatto insorgere studenti e lavoratori napoletani, stanchi di essere presi per il naso ed intenzionati a dare voce al malcontento dei cittadini perché venga posto un freno al dilagare dello sfacelo.

In occasione dello sciopero dell’8 aprile, i suddetti hanno preso ad occupare gli uffici amministrativi del Consorzio Unico Campania, sito in Piazza Matteotti, in segno di protesta per i disagi a lungo accumulati.

Il portavoce del gruppo ha urlato a gran voce: “Siamo qui per replicare contro gli aumenti ingiustificati dei titoli di viaggio. Proprio oggi c’é un altro sciopero del servizio pubblico; chi lavora, va a scuola o all’università, è ormai allo stremo. Il servizio pubblico non c’é più. Basta un esempio su tutti: in un deposito dell’ANM, l’Azienda napoletana mobilità, su 200 autobus ogni mattina ne escono solo 50“.

Unico Campania Sciopero

Tornando a parlare dello sciopero odierno, cui sappiamo hanno aderito anche le città di Roma, Torino, Milano e Firenze, l’Anm dovrebbe aver ripreso regolare servizio dopo le 4 ore di serrata, protratta dalle 9 di stamattina fino alle ore 13 circa.

Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi.

, ,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram