Giunta De Magistris a Roma contro il decreto affossa-Napoli

Pubblicato 
martedì, 30/10/2012
Di
Fabiana Bianchi

Alle 10 di questa mattina, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris si è presentato, con tutta la giunta comunale, davanti Montecitorio per protestare contro il decreto affossa-Napoli e contro le norme che impediscono alla città di riprendersi.
A Roma si sono recati 30 consiglieri e 150 tra dipendenti, dirigenti, staffisti.

È la prima volta che un sindaco di Napoli protesta andando direttamente sotto la Camera dei Deputati. Purtroppo, però, i grandi assenti sono stati i membri del Pd che non hanno ritenuto opportuno agire in questo senso. Nemmeno  i consiglieri Carlo Iannello e Simona Molisso partono. Lo stesso Amendola, segretario regionale, ha detto che “questa è solo ammuina. A cosa serve?”

Sindaco e Giunta a Montecitorio conto il decreto affossa-Napoli

 

De Magistris, invece, è risoluto, anche perchè il disavanzo del comune è di 800 milioni di euro, mentre il decreto per i comuni in pre-dissesto prevede solo 100 milioni di euro da versare nelle casse. Sarebbero necessari almeno 300 milioni per poter affrontare un discorso di miglioramento.

Oggi a Roma, però, il gruppo partenopeo non incontrerà il leader del Pd Bersani, né il Capo dello Stato Napolitano. Quest’ultimo ha definito “irrituale” l’iniziativa della giunta di Napoli, ma si è impegnato ad incontrare il sindaco in un’altra occasione.
Restano confermati, invece, gli incontri con  il presidente della Camera Fini e quelli con i capigruppo dell’Idv (Donati e Belisario) e dell’Udc (Galletti).

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram