Pubblicato 
mercoledì, 18 Marzo 2020
Olga Luce

Coronavirus a Napoli, come fare la differenziata durante l’emergenza

Il Coronavirus a Napoli cambia anche il modo di gettare i rifiuti: ecco tutte le nuove regole da seguire scrupolosamente

Attraverso i propri canali social ufficiali, la Regione Campania ha diffuso nuove norme di comportamento da adottare in merito alla gestione della raccolta differenziata a Napoli.

Il principio generale è che chi è positivo o in quarantena smetta di fare la raccolta differenziata, mentre tutti coloro che sono semplicemente in casa per obbedire al decreto dovranno continueranno a differenziare i rifiuti come al solito.

Ecco, nel dettaglio, come funzionerà a Napoli nei prossimi giorni la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

Come gettare l'immondizia a Napoli se sei positivo o in quarantena obbligatoria

Chi è positivo al Coronavirus o in quarantena obbligatoria dovrà sospendere la raccolta differenziata e gettare ogni tipo di rifiuto nel bidone dell'indifferenziata. Inoltre si dovrà:

Smaltimento dei rifiuti per cittadini non positivi e in quarantena volontaria

Per tutti i cittadini che si stanno attenendo alle ordinanze e, pur non essendo positivi o ammalati sono in quarantena volontaria, le regole per lo smaltimento dei rifiuti rimangono praticamente invariate:

L'unica variazione è per il contenitore domestico dei sacchetti per l'indifferenziata: anche ai non positivi e ai non ammalati è consigliato di utilizzare due o tre sacchetti resistenti uno dentro l'altro nel contenitore domestico al fine di evitare il deposito di percolato.

 

Cerchi qualcosa in particolare?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram