Zoo di Napoli: cittadini portano cibo, ma la situazione resta grave

Pubblicato 
giovedì, 24/01/2013
Di
Fabiana Bianchi

Sembra essersi risolta temporaneamente la grave necessità di cibo che, da qualche giorno, ha colpito gli animali delLo Zoo di Napoli. Infatti, come annunciato in modo allarmante dai dipendenti della struttura, le derrate alimentari a disposizione degli animali sono praticamente finite e questi avrebbero potuto essere sfamati soltanto per un altro paio di giorni.

Per fortuna oggi, grazie all’intervento di alcune associazioni e alcuni partiti, si è potuta allentare la tensione. Difatti, alcuni cittadini, i rappresentanti dei Verdi e quelli dell’Associazione Animalisti in Movimento, hanno avuto la premura di consegnare delle quantità di cibo allo Zoo. Si tratta di svariate casse di frutta e verdura.
Con loro sono arrivati anche alcuni veterinari che hanno visitato gli animali. Francesco Borrelli dei Verdi ha detto che questi “ stanno bene, abbiamo portato loro un regalo perché affrontino meglio questi giorni di crisi".

Nel frattempo, si attendono ancora gli esiti della trattativa tra l’unica società che si è interessata ad acquistare l’area dello Zoo e dell’Edenlandia e la proprietaria della struttura, la Mostra D’Oltremare.
Il termine per dare una decisione definitiva è il 31 gennaio, altrimenti il fallimento avrà esiti certi e i 70 dipendenti della società verranno licenziati, mentre ci si dovrà attivare per dare una nuova sistemazione agli animali.

cibo zoo di napoli

Cerchi qualcosa in particolare?
, ,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram