HomeCronacaL’Augusto Righi di Napoli vince la gara mondiale Zero Robotics per il controllo di microsatelliti

L’Augusto Righi di Napoli vince la gara mondiale Zero Robotics per il controllo di microsatelliti

La scuola di Napoli Augusto Righi vince la gara mondiale Zero Robotics

L’Augusto Righi di Napoli è primo nella gara Zero Robotics ed il suo software sarà caricato sulla Stazione Spaziale Internazionale!

Una nuova bella notizia è arrivata per Napoli: gli alunni dell’Istituto tecnico industriale di Fuorigrotta Augusto Righi hanno vinto la gara internazionale di robotica “Zero Robotics”, tenutasi all’Agenzia Spaziale Europea di Amsterdam, in Olanda e organizzata dall’Agenzia Spaziale Italiana con il Massachusetts Institute of Technology (MIT), la NASA e l’Agenzia Spaziale Europea (Esa).

Capeggiati da due bravissimi professori, Pelella Salvatore e Melcarne Ciro, il team composto dagli allievi Gugliotta (5Bi), Di Pierro A. (5Ai), Riccio e Cesarano (4Di), Paesano e Cristiano (4Bi), Pierro D. (2Ai), D’Alò (3Ai) e Tullino (5Ae), Carputo e Maglio (5Bi), in collaborazione con una scuola americana e una di Vercelli, hanno elaborato il programma “Space Linguine”.

L’eccezionale software è in grado di dare coordinate a dei satelliti artificiali orbitanti intorno ad una stazione spaziale, che si basa sulla programmazione di speciali robot denominati Spheres, ovvero dei particolari satelliti artificiali simil-sferici, a 18 facce, realizzati dal MIT e situati all’interno della Stazione Spaziale Internazionale.

Una grande soddisfazione per Napoli che si è dimostrata leader nel campo tecnologico e ha mostrato la considerevole competenza e professionalità dell’Istituto industriale Augusto Righi, che ha intonato alla vittoria con la canzone napoletana “O surdato ‘nnamurato”.

banner di collegamento a Napolike Turismo