HomeCronacaCronaca BiancaANM a Napoli: aumento dei biglietti, nuovi bus e treni per il piano di salvataggio

ANM a Napoli: aumento dei biglietti, nuovi bus e treni per il piano di salvataggio

Bus dell' ANM i cui biglietti subiranno aumenti da giugno 2017 a Napoli

Il progetto di salvataggio dell’ANM a Napoli prevede nuovi bus e treni della metro, aumento dei biglietti e piani per gli esuberi.

Il piano di salvataggio di ANM, approvato l’anno scorso dalla giunta comunale di Napoli, è stato depositato anche in tribunale a inizio luglio 2018 e sono stati confermati i progetti presentati già alla giunta.

Innanzitutto, è confermato l’aumento del prezzo dei biglietti, verranno acquistati nuovi autbus e treni nuovi per la metropolitana linea 1, sarà riattivato il filobus dei Colli Aminei e c’è un preciso piano per gestire i 325 esuberi al cui interno rientrano anche decine di pensioanti.

Il piano di salvataggio nel dettaglio non è ancora pubblico, ma si conoscono alcuni dei provvedimenti.

Aumento dei biglietti ANM e ritorno del filobus

Come già preannunciato l’anno scorso, i biglietti dei mezzi ANM, cioè quelli di autobus, metropolitana e Funicolari. Attualmente il ticket costa 1,10 ed entro il 2018 aumenterà di 10 centesimi, mentre nel 2019 ci sarà un ulteriore aumento di 10 centesimi facendo lievitare il prezzo totale a 1,30 euro.

Inoltre, come accennato, sarà introdotto il filobus nei Colli Aminei e sarà uno dei primi passi per il recupero di mezzi di trasporto che finora sono inutilizzati.

Nuovi mezzi di trasporto

Il progetto prevede l’acquisto di 56 nuovi autobus entro il 2018 e altri 38 saranno acquistati con contributi della Regione Campania. Per inizio 2020, invece, ci saranno 20 nuovi treni della metropolitana.

Gli stipendi e gli esuberi

Nel piano di salvataggio si parla anche degli stipendi dei dipendenti ANM, che includono sia quelli ex Metronapoli sia quelli Napolipark da quando le due aziende sono state fuse. Al momento ci sono ancora indennità diverse per i dipendenti a seconda della società di appartenenza: è il caso, ad esempio, degli ex dipendenti Metronapoli che ricevono il doppio ticket di presenza. È uno dei tanti dettagli da modificare e si procederà alla rotazione dei dirigenti e alla lotta all’evasione.

Per quanto riguarda i 325 esuberi, di cui 81 pensionamenti, il progetto è quello di trasferire i dipendenti in altre società come la Napoli Holding.

Tags