A Napoli apre il primo supermercato in cui non si paga in denaro

Pubblicato 
martedì, 08/11/2016
Di
Alessandro Ruggieri
A Napoli apre L'Arca, l'emporio della solidarietà

A Napoli apre il primo supermercato per i disagiati dove la spesa si paga con ore di volontariato

Domani 08 novembre 2016 aprirà "L'Arca, l'emporio della solidarietà" a Napoli, al confine tra i comuni di Monte di Procida e Bacoli. Si tratta del primo supermercato dove i clienti non pagheranno con il denaro ma con ore di volontariato, svolgendo delle prestazioni in base alle proprie competenze. Questo progetto, che vuole essere un aiuto per le persone disagiate che non sono in grado di badare a se stessi o alle proprie famiglie, è il risultato della collaborazione fra la "Fondazione Progetto Arca Onlus" di Milano e l'Associazione flegrea " La Casetta Onlus".

In Italia nel 2016 secondo la stima della Caritas, il numero dei poveri è di 1 milione e 582mila famiglie e di queste il 45,3% vive nel Meridione. I servizi sociali dei due comuni selezioneranno 40 famiglie residenti nei comuni di Monte di Procida e di Bacoli e darà loro la possibilità di fare la spesa gratis e di passare dalle casse con una tessera a punti. Una volta terminati i punti a disposizione verrà ricaricata aggiungendo nuove ore di volontariato. I selezionati ripagheranno la spesa effettuata con ore di volontariato dove offriranno le loro competenze. Questo nuovo modo di aiutare i disagiati non li fa sentire inferiori, anzi, li gratifica, perchè si sentono utili per se stessi e per la comunità.

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram