Visita guidata al Borgo dei Vergini e all’Ipogeo dei Togati

Mag 2015

Ipogeo dei Togati a Napoli alla Sanità

Lo straordinario Ipogeo dei Togati, tomba greca di immenso valore alla Sanità, sarà al centro della visita guidata che ci condurrà al Borgo dei Vergini

Una nuova interessantissima visita guidata ci farà scoprire uno dei luoghi più affascinanti di Napoli, ricco di testimonianze storico-architettoniche considerevoli che raccontano l’antica storia della nostra città.

Il 30 maggio 2015, grazie all’iniziativa di Instaura Tour e alla collaborazione dell’associazione culturale Celanapoli, si potranno scoprire non solo i tesori che si trovano nel Borgo dei Vergini, tra palazzi antichi e chiese, ma anche i fantastici ipogei della necropoli ellenistica. Come sappiamo, infatti, i greci furono il primo popolo ad insediarsi in quella che oggi è la nostra città e le tombe uniche ritrovate nei sotterranei della zona della Sanità sono una testimonianza preziosissima.

Il tour

La visita guidata partirà da Porta San Gennaro, una delle antiche porte d’accesso alla città, e proseguirà verso la Chiesa di Santa Maria dei Vergini, negli anni restaurata varie volte, per poi arrivare al famosissimo Palazzo dello Spagnuolo (Palazzo Moscati). Apparso più volte anche in famosi film, il Palazzo è reso celebre dalle sua scale aperte ed è uno dei simboli del barocco napoletano, progettato dall’architetto Ferdinando Sanfelice.

La visita si concluderà con il pezzo forte del tour: l’Ipogeo dei Togati, in via Santa Maria Antesaecula.

L’Ipogeo dei Togati

È una camera funeraria di incredibile valore, rinvenuta a seguito del terremoto del 1980, anche se già in precedenza veniva utilizzata per altri scopi (cisterna fino all’epidemia di colera del 1884, ricovero antiaereo durante le due guerre mondiali). L’ufficialità, però, giunse solo in quell’anno.
Il sepolcro è datato tra la fine del IV e l’inizio del III sec. a.C., circa 2300 anni fa e deve il suo nome al ritrovamento di un altorilievo che rappresenta un uomo e una donna che indossano chitone, hima­tion e toga, tipici abiti greci. Si tratta, quindi, di una tomba destinata all’aristocrazia di allora.

È uno straordinario esempio del nostro immenso patrimonio sotterraneo e, insieme ai tanti altri ipogei che si trovano alla Sanità, purtroppo non ancora recuperati del tutto, rappresenta un ritrovamento unico in Europa.

Informazioni sulla visita guidata

Quando: sabato 30 maggio 2015
Dove: appuntamento Porta San Gennaro, via Foria
Orario: 10.30
Prezzo: 10€
Durata: 1 ora e 30 minuti
Info: prenotazione obbligatoria redazione@instaura.it o 3931822771. Posti limitati.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi