Tre morti e 5 feriti sulla SS268 nei pressi di Somma Vesuviana 10/02/2013

Feb 2013

Somma Vesuviana – Ennesima tragedia occorsa sulla “superstrada della morte” come tanti hanno, oramai, battezzato la SS268. Una superstrada omicida, ormai ogni anno si contano a decine e decine i morti sul suo asfalto completamente intinto di sangue innocente.

La letale superstrada è composta da una sola carreggiata a doppio senso di circolazione, nulla a separare le due corsie e tanti gli spericolati che si lanciano in sorpassi al limite del pericolo.

Il bilancio di oggi è drammatico: 3 morti e 5 feriti gravi, coinvolte tre vetture. Lo scontro ha avuto luogo nei pressi di Somma Vesuviana sulla SS268, attualmente il tratto è ancora bloccato da squadre di Carabinieri e Vigili del Fuoco.

ss268

Le tre vittime sono Giovanni Cantiero di 19 anni, Armando Busiello di 18 e Salvatore Di Palma di 69 anni. L’incidente si è verificato verso le ore 20, secondo una prima ricostruzione frontale è stato lo scontro tra una Fiat 500 ed una Ford Fusion all’altezza del km 10.200. Una terza macchina, che seguiva le due auto, è stata coinvolta non potendo frenare in tempo, una Mini One con 5 passeggeri, 4 dei quali ricoverati in gravi condizioni.

La scena angosciante e raccapricciante che si è presentata a soccorritori ed automobilisti di passaggio ha provocato numerosi svenimenti.

Attualmente il tratto è chiuso, sono ancora in corso indagini da parte delle forze dell’ordine.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi