Tracce, mostra di Paolo De Cuarto al Pan di Napoli

Mag 2014

L'immagine Pepsi diventa opera d'arte nella mostra Tracce di Paolo De Cuarto

Le immagini pubblicitarie diventano opere d’arte nella mostra “Tracce” di Paolo De Cuarto al Palazzo delle Arti di Napoli

Dal 22 maggio al 23 giugno 2014 presso il Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, sarà allestita un’interessante mostra d’arte contemporanea curata da Electronic Art Café (E.A.C.) di Achille Bonito Oliva e Umberto Scrocca.

Tracce, questo il nome dell’esposizione, comprende 15 opere realizzate dal 2010 al 2014 dall’artista calabrese Paolo De Cuarto, che scavano nella memoria collettiva italiana, attraverso la riproduzione su tela grezza di frammenti di vecchie réclame che hanno fatto la storia della pubblicità.

Pepsi, Coca Cola, Vespa, Eni, Bialetti, sono i marchi che ci vengono in mente osservando le opere in stile “Pop” di Paolo De Cuarto, che intende proporre un ritorno a un passato recente della storia del costume e della società italiana, selezionandone ed isolandone il logo o altri dettagli e mostrandoli ingranditi sulla tela.

L'immagine di Eni diventa opera d'arte nella mostra Tracce al Pan di Napoli

Nella realizzazione delle sue opere De Cuarto ritorna al passato, riproducendo “l’intonaco sulla tela grezza, unendo lo stucco alla sabbia e a una piccola quantità di colla. A questo composto omogeneo aggiungo poi anche altri tipi di materiali”. Una tecnica che ricorda proprio quella con qui venivano comunicati i messaggi pubblicitari negli anni Venti, direttamente sul muro delle case e dei palazzi.

In tal modo l’artista mette in pratica un processo di decontestualizzazione dell’immagine pubblicitaria, trasformandola in un’opera d’arte fine a sé stessa.

Achille Bonito Oliva, curatore della mostra Tracce, ha affermato: “Se la pop-art lasciava prevalere la dura oggettività delle cose, nell’opera di De Cuarto avviene un fenomeno di coesistenza e di osmosi: quotidiano ed esistenzialità si coniugano in un incessante rapporto di scambio. Una cifra europea accompagna questa operazione d’integrazione, l’estrapolazione dell’oggetto non porta alla scomparsa del soggetto ma ne sottolinea la persistenza mediante la cancellazione del suo panorama abitudinario e la formulazione di un diverso contesto”.

Tracce è un’esposizione itinerante che ha fatto già tappa a Matera, Milano e Pietra Santa e che in un prossimo futuro farà tappa a Gallipoli (28 giugno – 28 luglio 2014) e al Guangdong Contemporary Art, Cina (6 luglio – 6 agosto 2014).

Informazioni sulla mostra Tracce

Quando: dal 22 maggio al 23 giugno 2014
Orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 19.30; domenica dalle ore 9.30 alle 14.30
Ingresso: libero
Dove: Pan, Palazzo delle Arti di Napoli


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi