Terremoto Napoli: la terra trema ancora nel Casertano

Dic 2013

terremoto-napoli-cartina

La terra non smette di tremare nel Casertano, ecco le scosse più intense della nottata/serata.

La scossa di terremoto di ieri pomeriggio, avvenuta alle ore 18.08, ha paralizzato Napoli. L’epicentro è stato registrato nel Casertano, nell’area del Sannio, a ridosso dei Monti del Matese, ma la nostra città ha avvertito in modo distinto e intenso il sisma.

Durante la notte la terra non ha smesso di tremare, ma fortunatamente non ci sono state scosse paragonabili a quella di ieri che ha raggiunto un magnitudo di 4.9 della scala Richter. Ad ogni modo, il terremoto ha continuato ad allarmare le aree limitrofe all’epicentro, visto che si sono registrate molte altre scosse successive a quella delle 18.08. Ecco le più intense della serata/nottata:

Ore 20.49 del 29/12/2013
Magnitudo 3,7, Monti del Matese.

Ore 21.14 del 29/12/2013
Magnitudo 3,2, Monti del Matese.

Ore 22.35 del 29/12/2013
Magnitudo 3,0, Monti del Matese.

Ore 23.03 del 29/12/2013
Magnitudo 3,0, Monti del Matese.

Ore 03.18 del 30/12/2013
Magnitudo 3,1, Monti del Matese.

I dati sono stati presi dal sito ufficiale dell’INGV (istituto nazionale di geofisica e vulcanologia)

I cittadini di Napoli e provincia non sembrano aver avvertito queste scosse. Vi consigliamo di leggere la guida “Cosa fare in caso di Terremoto“.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi