Terremoto Napoli: Cosa Fare in caso di terremoto (guida)

Dic 2013

sismografo

Una breve guida su Cosa fare prima, durante e dopo una scossa di terremoto.

Dopo la scossa di terremoto di ieri (29 dicembre 2013), registrata nel Casertano ed avvertita anche a Napoli, la terra ha continuato a tremare per tutta la notte. Il mattino ha pubblicato persino le dichiarazioni del vice presidente del Consiglio nazionale dei geologi, Vittorio D’Oriano, che ha consigliato, con il cuore e non utilizzando la semplice ragione, di dormire in automobile e abbandonare le proprie abitazioni. Puro allarmismo o verità? Solo una sfera di vetro potrebbe prevederlo, ma è bene restare sempre aggiornati e soprattutto conoscere le norme di comportamento da seguire in caso di terremoto.

Come successo per le alluvioni e le frane, il comune di Napoli ci ha messo a disposizione un documento che ci spiega cosa fare prima, durante e dopo il terremoto.

Cosa fare in caso di Terremoto

Prima

• FAI controllare la tua casa da un tecnico e se necessario intervieni per rinforzarla e renderla più resistente, parlane con l’Amministratore del tuo condominio

• INFORMATI su dove si trovano e su come si chiudono gli interruttori generali di gas, acqua e gli interruttori della luce: gli impianti possono essere danneggiati dal terremoto

• ELIMINA gli oggetti pesanti da mensole e scaffali particolarmente alti, assicura al muro i mobili più pesanti e più alti, fissa bene i quadri alle pareti, allontana i mobili dai divani e dalle sedute, chiudi bene sportelli e pensili: gli oggetti potrebbero caderti addosso durante il terremoto

• LOCALIZZA i luoghi sicuri della tua abitazione (muri portanti, travi in cemento armato), gli spazi all’aperto sicuri e le aree di attesa individuate dalla pianificazione di emergenza

• INFORMATI sui piani di emergenza ed evacuazione a scuola o a lavoro: seguendo le istruzioni puoi collaborare alla gestione dell’emergenza

Durante

• MANTIENI la calma e agisci senza farti prendere dal panico

• CERCA, se sei in luogo chiuso, riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante (quelli più spessi) o fra gli angoli di un muro portante, sotto una trave di cemento armato o sotto un letto o un tavolo robusto: devi proteggerti da eventuali crolli

• RESTA lontano dai mobili, dagli arredi da oggetti pesanti, da vetri quadri e finestre che potrebbero caderti addosso

• NON uscire all’aperto, non utilizzare le scale, non andare sui balconi e non usare l’ascensore: scale e balconi possono crollare, all’aperto puoi essere colpito e l’ascensore può bloccarsi e impedirti di uscire

• NON SOSTARE, se sei in auto o all’aperto, in prossimità di ponti, di terreni franosi: potrebbero lesionarsi o crollare

• ALLONTANATI da costruzioni, alberi d’alto fusto, linee elettriche e impianti industriali: potrebbero crollare o verificarsi incidenti

• ALLONTANATI dai bordi dei corsi d’acqua e dalle spiagge marine e dalle strade costiere: si possono verificare onde di tsunami

• ALLONTANATI dagli animali spaventati potrebbero reagire inaspettatamente

Dopo

• AIUTA chi si trova intorno a te e agevola i soccorsi

• NON muovere persone ferite gravemente: potresti peggiorarne le condizioni

• CHIUDI il gas, l’acqua e l’energia elettrica

• ESCI con prudenza indossando le scarpe: in strada potresti ferirti con vetri rotti, calcinacci, oggetti che cadono dall’alto

• RAGGIUNGI uno spazio aperto, lontano da edifici e da strutture pericolanti che potrebbero crollare

• PRESTA attenzione alle informazioni ed avvisi delle Autorità

• EVITA di andare in giro a curiosare e raggiungi l’area di attesa che ti sarà indicata

• EVITA di usare il telefono e l’automobile: è necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi

Vi invitiamo a condividere questo articolo tramite i bottoni social.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi