Striscione a Scampia: "Benvenuti a Baghdad". Rimosso dai pompieri

Dic 2012

Questa mattina a Scampia i cittadini si sono svegliati con un lungo striscione appeso tra due pali della luce: la scritta diceva “Benvenuti a Baghdad“. Il telone, giudicato non polemico dal Presidente della Municipalità, era lungo 7 metri e i carabinieri si sono affrettati a farlo rimuovere dai vigili del fuoco. Accade a pochi giorni dall’iniziativa messa in atto dalla scuola in cui è avvenuto un omicidio pochi giorni fa.

Il gesto, effettuato molto probabilmente da alcuni abitanti del quartiere, si trattava essenzialmente di un messaggio rivolto alle forze dell’ordine. Ieri, infatti, la polizia ha arrestato il basista che aveva organizzato l’agguato in cui aveva trovato la morte, accidentalmente, Pasquale Romano il 15 ottobre scorso. I cittadini, insomma, vogliono che le autorità intervengano anche nel lotto G.

Nei giorni scorsi, infatti, proprio nel lotto G di Scampia sono esplose due bombe che hanno anche ferito due bambini. Si tratta di gesti avvenuti nell’ambito della faida che vede opporsi gli “scissionisti” del clan Di Lauro ai Vannella Grassi.

striscione a scampia "benvenuti a baghdad"

Nonostante le esortazioni della cittadinanza, la polizia sta già effettuando una serie di perquisizioni nel quartiere. Nel lotto K sono state perquisite 40 abitazioni e lo scopo di queste attività è quello di indurre i criminali ad esporsi ed a venire allo scoperto“, come ha dichiarato il responsabile del commissariato di Scampia, Michele Spina.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi