Sanità: sciopero nazionale generale per il 22 luglio 2013

Lug 2013

sciopero

Sciopero di medici e personale sanitario previsto per il 22 luglio su tutto il territorio nazionale

I continui tagli ad istruzione, cultura, trasporti e sanità pesano sempre di più sulle spalle degli italiani, tanto da portare, come ben sappiamo, a frequenti scioperi nei settori citati. Il mese di luglio, infatti, sarà caratterizzato per gli stop decisi dal settore sanitario.

Il 1 luglio c’è stato un primo segnale, con gli ortopedici che hanno incrociato le braccia per 24 ore, facendo saltare circa duemila interventi già programmati e migliaia di appuntamenti in ambulatorio. Il 22 luglio, invece, sarà il turno di 115mila medici e veterinari, inseme a 20mila dirigenti sanitari, amministrativi, tecnici e professionali, che sciopereranno per 4 ore.

Ad annunciarlo sono state le sigle dell’intersindacale, dichiarando che ‘davanti al collasso del servizio sanitario, risultato della drastica riduzione della qualità e della quantità delle prestazioni erogate ai cittadini, gli operatori sanitari hanno deciso di astenersi dal lavoro”.

Le motivazioni, dunque, sempre le stesse: il peggioramento dei servizi prestati ai cittadini, a causa dei pochi fondi versati al settore sanitario. Di conseguenza, dalle 8 alle 12 del 22 luglio, salteranno tutti gli appuntamenti, le visite e le operazioni programmate e saranno garantite solamente le urgenze (anche per le attività veterinarie).

sciopero generale sanità

Tra le motivazioni più pesanti della protesta, c’è sicuramente quella del precariato giovanile, ormai diventato “stabile”. Il turn over è perennemente bloccato ed i turni lavorativi stanno diventando sempre più pesanti. Inoltre, sarà molto contestato il blocco del rinnovo del contratto e scopo di chi sciopera è quello di evitarne la proroga per tutto il 2014.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi