Scampia: si accendono le luci per rivendicare dignità

Dic 2012

Scampia: un quartiere bistrattato, abbandonato e senza protezione, che salta agli onori delle cronache solo per episodi di violenza o per i consueti omicidi di camorra. E, nonostante i continui e reiterati appelli di tutta la cittadinanza, soprattutto degli abitanti del quartiere, lo Stato sembra non garantire le giuste misure di sicurezza per la popolazione.

Eppure Scampia non è solo camorra e criminalità. La scuola Eugenio Montale, l’asilo che purtroppo pochi giorni fa è stato protagonista di un grave episodio di cronaca nera, sarà ricordato solo in termini negativi. Come ben sappiamo, una settimana fa il pregiudicato Luigi Lucenti è  stato freddato proprio nel cortile della scuola, facendo sì che quest’ultima rimanesse deserta nei giorni a seguire.

La gente, però, non ci sta e rivendica la volontà, e l’esigenza, di far diventare Scampia un quartiere “normale“. Proprio ieri sera, nella scuola Eugenio Montale, sono state accese tutte le luci, iniziativa poi estesa a tutto il quartiere, per far capire che sì, Scampia c’è e pretende che i propri abitanti vivano senza più paure.

Proprio il Presidente dell’Ottava Municipalità, Angelo Pisan, ricorda che “qui ci sono delle forze straordinarie le realtà dell’associazionismo, come il Gridas e il Mammuth, sono fortissime. Questo quartiere, devastato da trent’anni di malapolitica, potrebbe diventare un volano di sviluppo per tutta la città”. Quante persone, però, sono a conoscenza di queste realtà? In pochi, così come sono pochi quelli che collaborano. Ad esempio, proprio a Scampia ci sono alcuni degli istituti scolastici più funzionali del capoluogo, ma sui principali media non se ne parla.

scampia rivendica dignità

“Ma servono investimenti“, ha affermato il vicesindaco, Tommaso Sodano, “al governo abbiamo chiesto impegni seri, come l’abbattimento delle Vele, simbolo del degrado di questo quartiere”.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi