Sabotaggio sulla linea ferroviaria tra Castellammare e Torre Annunziata

Ott 2012

Nuovamente sabotata la linea ferroviaria tra Castellammare e Torre Annunziata, per un disagio che ha costretto ad un’ennesima sospensione della tratta, difatti il primo treno è partito solo alle 9:15.

Il problema sono stati dei cavi di rame tranciati ed asportati lungo il binario dispari, quello che da Stabia raggiunge Torre. I cavi oggetto del furto erano necessari al corretto funzionamento dei freni di sicurezza, il primo ad accorgersi del danneggiamento è stato il macchinista del treno diretto a Napoli che si è visto bloccato, all’altezza del passaggio a livello di “Castellammare cantieri”, al confine tra Castellammare di Stabia e Torre Annunziata, non appena superato il suddetto passaggio a livello ed è rimasto fermo per alcuni minuti in attesa che le procedure di sicurezza fossero eluse per consentire la ripartenza.

Il danneggiamento ai cavi ha sospeso la linea per tutta la giornata, immediata l’opera di 3 operai che hanno lavorato tutta la mattinata per ripristinare i dispositivi oggetto del sabotaggio, sostituendo, inoltre, i cavi in rame con cavi in acciaio. L’episodio è stato regolarmente segnalato dal personale di stazione al Ferrovie dello Stato e Rfi.

Uno scenario complicato a cui si è sommato lo sciopero indetto oggi da parte del trasporto regionale bloccando, di fatto, l’intera linea di trasporti locali.

Il servizio fortunatamente è ripreso regolarmente già nel pomeriggio.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi