Rincari Unico Campania: class action dei cittadini in Piazza Matteotti

Apr 2013

Gli aumenti delle tariffe di Unico Campania hanno fatto insorgere studenti e lavoratori napoletani, stanchi di essere presi per il naso ed intenzionati a dare voce al malcontento dei cittadini perché venga posto un freno al dilagare dello sfacelo.

In occasione dello sciopero dell’8 aprile, i suddetti hanno preso ad occupare gli uffici amministrativi del Consorzio Unico Campania, sito in Piazza Matteotti, in segno di protesta per i disagi a lungo accumulati.

Il portavoce del gruppo ha urlato a gran voce: “Siamo qui per replicare contro gli aumenti ingiustificati dei titoli di viaggio. Proprio oggi c’é un altro sciopero del servizio pubblico; chi lavora, va a scuola o all’università, è ormai allo stremo. Il servizio pubblico non c’é più. Basta un esempio su tutti: in un deposito dell’ANM, l’Azienda napoletana mobilità, su 200 autobus ogni mattina ne escono solo 50“.

Unico Campania Sciopero

Tornando a parlare dello sciopero odierno, cui sappiamo hanno aderito anche le città di Roma, Torino, Milano e Firenze, l’Anm dovrebbe aver ripreso regolare servizio dopo le 4 ore di serrata, protratta dalle 9 di stamattina fino alle ore 13 circa.

Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi