Ricetta Struffoli | Cucinare alla Napoletana

Ott 2015

ricetta-struffoli-napoletani-natale

Croccanti, colorati, dolci ma soprattutto unici: stiamo parlando degli struffoli, dall’origine greca, ma che son entrati, con la loro unica croccantezza, nella tradizione napoletana.

Gli struffoli, croccantissime palline di pasta fritte e immerse nel miele, ,non possono mancare sulle tavole imbandite a festa per il Natal, anche se si consumano principalmente durante l’ultima notte dell’anno.

Il 31 dicembre, infatti,ogni napoletano, mangiandone almeno uno, si assicura salute e prosperità in più per l’anno nuovo o almeno così spera!
Quindi, cominciando ad augurarvi un buon Natale, ve ne proponiamo la ricetta.

tempi-ricetta-struffoli

Ingredienti

  • 400 gr farina
  • 60 gr strutto
  • 40 gr zucchero
  • 1/2 bicchierino limoncello
  • un pizzico di sale
  • la scorza grattuggiata di 1/2 arancia e 1/2 limone
  • 4 uova (3 intere e 1 tuorlo)

Per friggere

  • 250 ml Olio arachidi

Per copertura e guarnizione

  • 350 gr miele millefiori
  • 150 gr frutta candita (cedro, zucca, arancia, limone)
  • 10 gr codette colorate
  • 20 gr confettini bianchi

Preparazione della pasta

Miscelate assieme farina, zucchero, un pizzico di sale e la scorza di agrumi e disponete il tutto su un piano, formando una fontana in cui andremo ad aggiungere le uova, lo strutto (poco per volta) e il liquore.
Impastate molto bene e, una volta ottenuto un composto omogeneo e abbastanza compatto, lasciatelo riposare per almeno 30 min in frigorifero, riposto in una pellicola trasparente per alimenti.

Formiamo gli Struffoli

A questo punto, dalla pasta appena fatta ricavate dei pezzetti e, formando dei salsicciotti, tagliateli a tocchetti. Con questi, formate delicatamente delle palline e mettetele a riposare su un canovaccio ben infarinato distanti l’uno dall’altro, facendo attenzione a non sovrapporli.
Una volta pronti, versate l’olio in una padella e friggete i vostri struffoli un po’ per volta.
Appena risultano gonfi e ben dorati, scolateli dall’olio in eccesso e friggete il resto fino a che non termina la pasta.

Glassa

Dopo aver fritto tutte le palline, procederemo alla loro glassatura. Sciogliete a bagnomaria il miele, in una pentola che li possa contenere tutti, e aggiungete gli struffoli nel tegame mescolando delicatamente fino a quando non si saranno bene impregnati di miele. Ora mancano solo le decorazioni finali, per cui colorate il tutto con una parte di codette di zucchero e disponeteli in un vassoio formando un cono su cui verserete il restante quantitativo di codette colorate, la frutta candita a tocchetti e i confetti di zucchero.

Tra pochi giorni arriverà anche la ricetta dei mostaccioli, restate connessi!