Ricetta friarielli sott’olio | Cucinare alla napoletana

Feb 2015

Friarielli sott'olio

Una ricetta per cucinare i friarielli e conservarli sott’olio, un modo alternativo per preparare questa squisita verdura

I friarielli (o friggiarelli, per dirla all’italiana) sono sicuramente una delle pietanze più amate dai napoletani.

Fritti (come suggerisce stesso il nome) sono naturalmente il top, ma è possibile apprezzarli anche in altre varianti, cucinandoli in maniera diversa.

Siamo abituati, generalmente, ad associarli alle salsicce, inserendoli in un bel pezzo di pane da gustare con tutti i sensi, ma possiamo beneficiare del loro amaro ed aromatico sapore anche in altro modo.

Purtroppo, solo in inverno si può godere a pieno della loro bontà, anche se talvolta è possibile trovarli in commercio anche in altri periodi dell’anno!

Oggi vogliamo proporvi una loro versione da conservare per le calde serate estive: ecco per voi la ricetta dei friarielli sott’olio.

Tempi di preparazione dei friarielli sott'olio

Ingredienti

  • 1 litro d’acqua
  • 500 ml aceto di vino bianco
  • 50 gr sale grosso
  • 1 kg friarielli (5 fasci)
  • 3 spicchi d’agio
  • 1 peperoncino fresco o 1 cucchiaio di peperoncino in polvere
  • 600 ml olio d’oliva

Prepariamo e cuociamo i friarielli

Lavate per bene la verdura, eliminando le foglie troppo ingiallite, e lasciatela almeno mezz’ora in acqua fredda. Nel frattempo, riscaldate l’acqua, miscelata all’aceto, ed aggiustatela con la giusta quantità di sale.
Appena inizia a bollire l’acqua, bisognerà aggiungere poco alla volta la verdura che, dopo essere stata nell’acqua ad appassire per almeno 10 minuti, dovrà essere lasciata asciugare ben stesa su dei panni di cotone.

Prepariamo i barattoli

Appena i friarielli si saranno raffreddati (potrebbero richiedere anche una notte intera), conditeli in una pirofila con pezzetti di aglio, peperoncino e altro sale, se è necessario. Quindi, sarà giunto il momento di riporre le verdure ben condite nei barattoli e di coprirle d’olio fino all’orlo.

Note della cuoca

Il vasetto potrà essere consumato anche da subito o, se volete, potrete attendere qualche mese. Inoltre, i friarielli così preparati potranno addirittura essere usati come condimento di una fragrante pizza!


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi