Ricetta dei carciofi indorati e fritti | Cucinare alla napoletana

Feb 2016

Ricetta dei carciofi indorati e fritti

La ricetta dei gustosi carciofi indorati e fritti, ideali come antipasto e da offrire a tutti i vostri ospiti!

In questo nuovo appuntamento con la cucina napoletana vi parliamo della ricetta dei carciofi ‘ndurati e fritti, cioè immersi in una pastella e poi fritti (per questo “indorati”), come da tradizione della cucina meridionale.

Generalmente i carciofi si prestano molto alle sperimentazioni e in qualunque modo vengano cucinati sono sempre buonissimi e gustosi. Ottimi come antipasto, sono l’ideale anche come secondo o semplicemente come sfizi.

Un piatto semplice, veloce e deliziosi che può diventare un pasto da Re e che stupirà amici e parenti a cui deciderete di offrirli.
Di seguito, i passaggi della ricetta nel dettaglio.

Ingredienti

Tempi di preparazione della ricetta dei carciofi indorati e fritti

  • 10 carciofi violetti
  • 3 uova di grandi dimensioni
  • 100 gr farina 0
  • un ciuffo di prezzemolo
  • ½ limone
  • sale e pepe q.b.
  • 200-300 ml olio di semi di arachidi

Puliamo i carciofi

Procediamo eliminando tutte le foglie esterne più dure dai carciofi, eliminiamo anche le punte e peliamo il torsolo. Per far sì che i carciofi siano del tutto puliti bisognerà lasciarli a bagno in acqua condita con il succo di mezzo limone, dopo averli tagliati prima a metà e poi in quarti ed aver rimosso la barba interna.
Questo procedimento è necessario per evitare che si ossidino e diventino scuri.

Prepariamo la pastella e friggiamo

Prepariamo un battuto di uova, sale e pepe e mettiamolo da parte. Intanto, riscaldiamo l’olio di arachidi in una padella ben capiente a fuoco vivace. Ripassiamo i quarti di carciofo, preparati in precedenza ed appena sgocciolati dall’acqua, nella farina per poi tuffarli nella pastella di uova. Friggiamoli tenendoli nell’olio finchè non sono dorati, quindi per 1-2 minuti per lato. Preleviamoli dall’olio e sgoccioliamo su carta assorbente, eliminando così l’olio in eccesso, prima di servirli con una spruzzata di limone ed un ulteriore pizzico di sale.

Note della cuoca

La parola d’ordine delle nonne napoletane è non buttare niente in cucina, quindi la restante farina della ciotola potrà essere aggiunta, se volete, al composto di uova prima di tuffare i carciofi al suo interno, creando un’irresistibile pastella leggera, ma un po’ più consistente di prima.

Summary
Recipe Name
Ricetta dei carciofi indorati e fritti
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
no rating Based on 0 Review(s)

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi