Rapina sventata a Piazza Dante, napoletani cacciano i malviventi

Feb 2013

Piazza Dante è stata teatro di un tentativo di rapina malriuscito da parte di due uomini dal volto coperto: i malviventi si avvicinavano furtivi ad un gruppetto di tre ragazzi (di età compresa tra i 29 e 31 anni) intimandogli di consegnare loro borsa e telefoni.

Prima che l’illecito trovasse compimento, i residenti di zona, che avevano assistito al tutto dai propri balconi, pensavano bene di lanciare addosso ai delinquenti tutto quanto gli passasse tra le mani: vasi, piante, bottiglie, pacchetti di sigarette e quant’altro.

Spaventati dal movimento che si era creato, i rapinatori hanno finito col mettersi in fuga. Morale della favola? Le vittime di Piazza Dante hanno avuto modo di recuperare i propri effetti personali, non riportando nemmeno un graffio (solo un grande spavento).

Rapina Piazza Dante

E’ questa l’immagine di Napoli che vogliamo dare al mondo, quella più pulita, quella che altrove non la si trova. Nessuno, o pochi altri, al posto di quella cerchia ristretta di residenti si sarebbe preso la briga di intervenire, esponendosi in prima persona pur di sventare il peggio.

Detto ciò, speriamo vivamente di vedere riqualificate quelle zone (Piazza Dante, Via Toledo e Piazza del Plebiscito in primis), di giorno paradisi terrestri, e di notte assediate dalla delinquenza.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi