I Quartieri Spagnoli a Napoli

Giu 2015

Street art Cyop & Kaf ai Quartieri Spagnoli di Napoli

I quartieri

I quartieri Spagnoli, collocati nel pieno centro città, sono costituiti dai quartieri San Ferdinando, Avvocata e Montecalvario.

Furono edificati nel XVI secolo con lo scopo di accogliere le guarnigioni militari spagnole insediate in città per reprimere eventuali rivolte fomentate dalla popolazione partenopea.

Ad oggi, conservano ancora un carattere pittoresco ed intriso delle caratteristiche culturali e delle consuetudini napoletane più propriamente dette. Esempi più lampanti sono rappresentati dall’abitudine delle donne di lasciar asciugare il bucato su fili che attraversano longitudinalmente i vicoletti oppure dalla presenza di piccole botteghe artigiane che realizzano cinte, borse e scarpe fatte rigorosamente a mano e che perpetuano tutt’ora tradizioni antiche o, ancora, i cosiddetti “bassi napoletani”, con alte scalinate ed abitazioni ricavate direttamente sul livello stradale.

Troverete, inoltre, trattorie dove poter assaporare i piatti e i dolci tipici della cucina napoletana quali: la zuppa di cozze o di vongole, le alici impanate e fritte, le zucchine alla scapece, le frittelle con alghe di mare, la pizza ripiena di salsicce e friarielli, la pizza con le scarole, la pizza con la mozzarella di bufala, il babà, la sfogliatella frolla, la sfogliatella riccia, la pastiera e tante altre leccornie.

I Quartieri Spagnoli sono, inoltre, intrisi di religiosità e devozione com’è comprovato dalla fitta mole di chiese che vi sorgono. Tra di esse, la Chiesa dell’Immacolata Concezione e Purificazione di Maria de’ nobili di Montecalvario, la Chiesa di San Carlo alle Mortelle e la Chiesa di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe, la Chiesa di Santa Teresella degli Spagnoli, la Chiesa di Santa Maria della Concordia, la Chiesa di Santa Maria del Rosario e tante altre.

È anche possibile ammirare esempi di street art degli artisti napoletani Cyop & Kaf.

Informazioni sui Quartieri Spagnoli

Come arrivare:

  • Indirizzo: i Quartieri sono racchiusi tra Montesanto, via Toledo, via Chiaia e Corso Vittorio Emanuele
  • In metro: prendete la linea 2 della Metropolitana con fermata stazione di Montesanto, oppure la linea 1 con fermata stazione Toledo
  • In auto: parcheggiate all’esterno del quartiere e proseguite a piedi
  • In treno: giunti alla stazione potete scegliere se prendere un taxi, o la Metropolitana, o noleggiare un’auto. Partendo da Piazza Garibaldi girate a destra in Corso Novara, poi a sinistra in via Casanova, ancora a sinistra in via Alessandro Poerio, girate a destra in Piazza Mancini, poi a destra su Corso Umberto I. Alla rotonda proseguite per via Cardinale Guglielmo Sanfelice, girate a sinistra in via Medina, poi a destra in via S. Brigida, svoltate a destra in Vico D’Affitto, girate a sinistra in Vico Lungo del Gelso, poi a sinistra in via Trinità degli Spagnoli, a destra in Vico Tre Regine, poi a sinistra in Vico Giardinetti ed infine a destra in Vico Lungo Montecalvario.
Summary
Article Name
Quartieri Spagnoli a Napoli: storia, come arrivare
Description
I Quartieri Spagnoli a Napoli con informazioni su storia, indirizzo e come arrivare.
Author
Napolike.it

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi