Pollena Trocchia: rinata Villa Romana sotto una discarica

Mar 2013

Quello di Pollena Trocchia può essere preso ad esempio come uno dei casi in cui si può riuscire a riqualificare un’area ridotta a vera e propria discarica abusiva. Soprattutto se si parla di zone in cui si trova un sito archeologico di inestimabile valore.

I lavori per far risplendere quella che è stata una vera rivelazione nascosta dai cumuli di rifiuti sono iniziati nel 2008. Parliamo della zona che ospita un’antica Villa Romana a Pollena Trocchia, precisamente in via Vasca Cozzolino. Per molti decenni il sito è stato abbandonato e lasciato al degrado più assoluto finché non si è trasformato in una discarica. Le persone riversavano lì soprattutto vecchi elettrodomestici e pneumatici.

villa romana pollena trocchia

Eppure, da 5 anni a questa parte il luogo è stato costantemente bonificato: sembrerebbe proprio trattarsi di una domus romana del I secolo dopo Cristo e al momento, del sito, sopravvivono solo il complesso termale ed una cisterna d’acqua. Scoperte molto interessanti, però, riguardano 9 sepolture, tra cui quelle di 2 gemelli all’interno di un’anfora.

Il lavoro di recupero è stato possibile grazie all’amministrazione del comune e agli esperti di Apolline Project.
In più, entro aprile, il sito sarà aperto al pubblico, sebbene sia visitabile dalle scolaresche già da qualche anno.

Questi interventi di recupero così importanti sono valsi anche un premio al sindaco di Pollena Francesco Pinto e all’archeologo Girolamo De Simone: l’Heritage Prize.
Questa “scoperta” si colloca a pochi km di distanza dalla Villa presente in Somma Vesuviana, nota come villa di Ottaviano Augusto, anche se nel mondo archeologico sembra esser quasi certo che non sia appartenuta a lui.

Fonte foto: Repubblica.it


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi