Pausilypon Suggestioni all’Imbrunire maggio – giugno 2014 | Programma

Mag 2014

Rassegna di concerti Pausilypon Suggestioni all'Imbrunire 2014

Programma, date e biglietti della rassegna estiva Pausilypon – Suggestioni all’Imbrunire, che si svolgerà tra maggio e giugno 2014

La rassegna di concerti serali ospitata dal Parco Archeologico del Pausilypon, dall’affascinante titolo “Suggestioni all’Imbrunire “, si sta ormai trasformando in un appuntamento fisso per la nostra città.

Ogni anno un’edizione autunnale ed un’edizione estiva vedono l’alternarsi di artisti locali ed internazionali sul palco del Pausilypon, sullo sfondo dell’antica Villa D’Otium di Publio Vedio Pollione.
L’edizione di questi due mesi, maggio e giugno, sarà la sesta ed è, come ogni anno, ideata e curata dal Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica di Napoli e con il Patrocinio della Regione Campania e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

I concerti prendono il via dal 10 maggio 2014 e si concluderanno il 15 giugno 2014, sempre al tramonto e sempre con l’intento di avvicinarci a culture, suoni e voci di terre a noi lontane.
Da quest’anno, Suggestioni all’Imbrunire diventerà “Rassegna stabile del Parco archeologico ambientale del Pausilypon” e, dall’anno prossimo, l’evento vedrà la collaborazione del PAN di Napoli, come annunciato dal direttore artistico teatrale Stefano Scognamiglio.

Arpista al Parco Archeologico del Pausilypon

Quest’anno gli appuntamenti serali saranno 12 e, come di consueto, ogni concerto sarà preceduto da una visita guidata presso il Parco Archeologico del Pausilypon, partendo dalla Grotta di Seiano.

Di seguito, il programma dettagliato della rassegna.

10 Maggio

Piano Solo – Ivano Leva

Il Pianista Ivano Leva ci regalerà una serata di totale improvvisazione, grazie alle note del suo pianoforte, per un viaggio in cui la musica è vista come territorio di invenzione a getto continuo. Il suo sound fonde jazz, canzone pop, una melodia popolare, ma anche musica classica, rock e avanguardie del ‘900.

11 maggio

MediThèà Francesca Rondinella e Giosi Cincotti

Con la vonce di Rondinella e la fisarmonica di Cincotti potremo effettuare un viaggio tra terra e mare, attraverso un itinerario fatto di immagini, voci e racconti. I due artisti sono due anime mute e sonore, antiche e moderne, esoteriche e struggenti che respirano erranti in onore del mare.

17 maggio

Na varca ‘mmiéz’ ‘o mare – La Mescla

L’ensemble acustico de La Mescla ci condurrà n un viaggio nelle culture del Mediterraneo, da quelle sud-europee come  Spagna, Grecia e Balcani a quelle dei paesi nordafricani. Una serata tutta dedicata alla condivisione e alla comunanza, con balli, canti e spunti di riflessione per comprendere meglio queste culture che spesso imparano a coesistere, nonostante le difficoltà.

18 maggio

Eco di Pan – Stella Gifuni e Domenico di Gioia

I talentuosi arpista (Gifuni) e flautista (Gioia) ci regalano un bel viaggio tra l’impressionismo francese e il bel canto italiano. Rivivremo così le atmosfere dell’ottocento e del novecento italiano e francese, attraverso un concept che si sviluppa tra le melodie di brani inediti e brani già celebri, scritti per arpa e flauto.

24 maggio

Dialoghi – Ciccio Merolla & Riccardo Veno

Un mix di sonorità ed influenze grazie alla musica di Merolla e Veno. Infatti, il polistrumentista e sassofonista Veno ci proporrà la sua musica acustica ed elettronica Riccardo Veno suonando flauti indiani, flautini irlandesi, ciaramella e marranzano, mentre il percussionista Ciccio Merolla rievocherà atmosfere mediterranee, mediorientali e tibetane, suonando anche nenie marocchine.

25 maggio e 1 giugno

Cafone! – Gea Martire

Un testo scritto da Antonella Cilento, accompagnato dalle percussioni di Adriano Poledro racconterà la storia di Filomena Pennacchio, detta a fuchera, una brigantessa sannita, tra le più famose “ribelli” che lottarono a seguito dell’Unità d’Italia.

31 maggio

Come 2 me – Ilaria Graziano e Francesco Forni (voci e chitarre)

“Come 2 me” è il titolo dell’ultimo lavoro della cantante Ilaria Graziano e del talentuoso chitarrista Francesco Forni. Disco che i due artisti proporranno al pubblico in un concerto che ci parlerà di inclusione dell’altro e ricerca introspettiva. Il titolo può essere letto sia in lingua italiana che in lingua inglese.

7 giugno

Minha terra – CosmoSoul

Alana Sinkëy, voce, e Sergio Salvi, piano formano il gruppo CosmoSoul e presenteranno il loro ultimo disco, Terra. Terra intesa come ritorno alla natura e alle proprie radici, ma anche come Natura, unione, identità, forza, imperfezione, amore, appartenenza.

8 giugno

Uccelli quasi senza parole – Compagnia Asylum Anteatro

Spettacolo tratto da “Gli uccelli di Aristofane” e messo in scena dalla Compagnia Asylum Anteatro ai Vergini. Si tratta di una commedia che narra le gesta improbabili di uccelli improbabili e cialtroni probabili, attraverso una serie di sonorità particolari ed il linguaggio grommelot.

14 giugno

Afrocubatà – Orchestra Acustica del Pausilypon (ensemble acustico)

Si tratta di una idea nata dalla mente dell’artista Francesco Capriello e che ha debuttato l’anno scorso, durante l’edizione autunnale di Suggestioni all’Imbrunire al Pausilypon. Una band formata da pianoforte, contrabbassi, sezione di ottoni, percussioni con coro e senza nessun supporto elettrico, composta da 14 elementi quasi tutti provenienti dal Conservatorio di Napoli. Si esibiranno in canti tradizionali della Santeria dedicati agli Orichas, le semidivinità  del popolo Yoruba dell’Africa occidentale. Il loro sound va dalla musica afrocubana al jazz e al reggae.

15 giugno

Moby Dick – Stefano Scognamiglio e Francesco Capriello

Il romanzo di Melville, qui messo in scena seguendone la traduzione fatta da Cesare Pavese e nell’adattamento di Sonia Scognamiglio, si concentra sull’aspetto più avventuroso della lotta tra il capitano Achab e la balena bianca.

Informazioni su Suggestioni all’Imbrunire maggio – giugno 2014

Quando: dal 10 maggio al 15 giugno 2014
Dove: Parco Archeologico del Pausilypon
Prezzo: contributo di 15€. Sono previste agevolazioni per studenti universitari e possessori di ArteCard acquistando il biglietto presso il sito.
Durata: circa 3,5 ore
Orario:ingresso con visita guidata dalla 17.30 alle 18.20. Dalle 18.20 alle 18.30 ingresso senza visita guidata.
Ingresso: Grotta di Seiano in Discesa Coroglio 36. Partecipazione fino ad esaurimento posti
Informazioni:

  • tel: 0812403235 – 3285947790
  • email: info@gaiola.org

Servizio Navetta dal Parcheggio Convenzionato di Città della Scienza (Via Coroglio).


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi