Palazzo Diomede Carafa a Napoli

Giu 2015

Testa del cavallo in terracotta del cortile di Palazzo Diomede Carafa a Napoli

Il Palazzo

Il palazzo Diomede Carafa risale al XV secolo ed è situato nel cuore del centro storico, in corrispondenza di Spaccanapoli.

Il suo restauro, avvenuto nel 1466, così come indicato sull’epigrafe affissa al palazzo, fu effettuato per creare un museo privato che ospitasse le antichità venute alla luce in città.

Il Palazzo diverrà, poi, di proprietà dei Carafa di Columbrano che lo ristrutturarono nuovamente e, nel 1815, venne acquistato dai Santangelo che si dedicarono ad arricchire ulteriormente il museo.

Il Palazzo è riconoscibile all’esterno dalle bugne gialle e grigie che lo rivestono. Il portone presenta gli stemmi della famiglia Carafa.

Interessante è la testa di cavallo in terracotta posizionata all’interno del cortile il cui originale in bronzo, collocato oggi al Museo Archeologico Nazionale, fu donato da Lorenzo de’ Medici a Diomede Carafa.

Informazioni sul Palazzo Diomede Carafa

Orari di apertura:

  • Il Palazzo è osservabile nella parte esterna perchè di uso privato

Contatti:

Come arrivare:

  • Indirizzo: Via San Biagio Dei Librai, 121
  • Autobus R2: fermata Umberto I – Amore, da piazza Nicola Amore salire lungo Via Duomo, alla quarta traversa svoltare a sinistra | linea metro L1, stazione Università, percorrere il Corso Umberto I, svoltare a sinistra su Via Mezzocannone fino all’intersezione con Via San Biagio dei Librai