Edenlandia e Zoo: arriva un'offerta inglese

Nov 2012

Come ben sappiamo, la situazione finanziaria dell’Edenlandia e dello Zoo di Napoli è disperata. Da più di un anno pende sulle società una vertenza di fallimento e da tempo si aspettano, o meglio si spera che arrivino, nuove proposte di rilancio.

Inaspettatamente, proprio oggi, è giunta la notizia di una proposta “interessante” da parte di una società inglese. Si tratta della Brainspark Plc, una società che si occupa di investimenti nei campi dell’intrattenimento, del tempo libero, della comunicazione interattiva, della ristorazione e dei servizi finanziari.

La sua proposta prevede una somma pari ad un milione di euro per acquistare la zona, l’impegno a mantenere sul posto di lavoro i 70 dipendenti e quello di coprire il tfr maturato nell’esercizio provvisorio fino a 75mila euro.  Inoltre, la Brainspark ha proposto ulteriori investimenti per rilanciare le strutture: si parla di almeno 5 milioni, oltre all’impegno di prendersi carico delle opere di manutenzione sull’area per una spesa di milione e mezzo.

società inglese per zoo ed edenlandia

La società britannica ha anche affermato che pagherebbe 350mila euro di fitto annuale e si è resa disponibile a valutare in un secondo momento, con la proprietà delle aree, le condizioni per successivi finanziamenti.

Il giudice Graziano e il curatore Lauria hanno definito interessante la proposta e si sono impegnati a valutarla entro il 10 gennaio, termine previsto dal Tribunale per la fine dell’esercizio provvisorio.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi