Nomade ucciso: indagati 6 poliziotti per omicidio volontario

Nov 2012

Continuano le indagini per l’omicidio che pochi giorni fa ha scosso la comunità rom di Giugliano e non solo. La novità riguarda i capi d’accusa ed i colpevoli: la Procura di Napoli ha iscritto 9 persone nel registro degli indagati. Si tratta di 6 poliziotti e dei 3 complici di Andrea Hadzovic, la vittima.

I 6 agenti erano quelli presenti al posto di blocco al quale il rom non si era fermato: secondo il pm Giuseppe Cimmarotta, sarebbero colpevoli di omicidio volontario. Probabilmente, però, il reato potrebbe esser derubricato, per i poliziotti, in eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi.

Obiettivo primario degli inquirenti è scoprire chi ha effettivamente sparato i proiettili che hanno ucciso il giovane nomade. Per questo motivo sono stati invitai degli avvisi di garanzia, anche ai tre ragazzi che erano in auto con Andrea, e sono stati disposti gli esami autoptici. Gli avvisi stessi sono stati inviati in concomitanza con l’autopsia per permettere agli indagati di scegliere periti di parte che partecipino agli esami.

Domani, invece, ci sarà l’udienza di convalida dei tre nomadi sopravvissuti, accusati di aver rapinato una tabaccheria a Santa Maria Capua Vetere. Motivo per il quale cercavano di sfuggire al poso di blocco di qualche mattina fa.

Fonte foto: Il Mattino


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi