HomeEventiNatale 2017 a Napoli: un Corno alto 60 metri alla Rotonda Diaz dopo N’Albero

Natale 2017 a Napoli: un Corno alto 60 metri alla Rotonda Diaz dopo N’Albero

Corno rosso enorme alla Rotonda Diaz di Napoli per Natale 2017

Un grande Corno di 60 metri, visitabile all’interno e con terrazze, è il progetto che ha vinto il bando per il Natale 2017 alla Rotonda Diaz a Napoli!

Aggiornamento: il Corno sul Lungomare non sarà realizzato, leggete il nostro articolo per tutti i dettagli.

***

Tra le proposte per il Natale 2017 a Napoli ha vinto il Corno rosso alto 60 metri, progetto presentato al Comune dalla società che ha realizzato N’Albero sul Lungomare, come tutti ricordiamo. Il nuovo progetto, però, sarà ancora più legato alle tradizioni napoletane perché prevede l’installazione di un grande Corno rosso scaramantico alla Rotonda Diaz.

L’idea è stata avanzata, quindi, dalla Società Italstage, la stessa che si è occupata di N’Albero, in risposta all’avviso di pubblico di una manifestazione di interesse pubblicato sul sito del Comune di Napoli. La direttiva chiedeva, appunto, di avanzare una proposta per il periodo natalizio per arricchire l’offerta culturale ed artistica a Napoli e basata sulle tradizioni popolari sul tema “Napoli e la scaramanzia”.

Il Corno rosso per Natale 2017

Ecco che l’Italstage si è fatta avanti proponendo questo progetto ambizioso e di forte impatto visivo ed architettonico: un grande Corno di ferro di 60 metri di altezza e 30 metri di larghezza, a base rossa, da posizionare da ottobre 2017 a gennaio 2018. Sarà così grande da essere visibile anche da Capri.

Come N’Albero, il Corno sarà visitabile all’interno, con ristoranti, locali e spazi per eventi, e sarà arricchito da terrazze panoramiche lungo tutta la struttura, raggiungibili sia a piedi sia in ascensore. Inoltre, l’installazione della struttura dovrà essere preceduta, dal 30 settembre al 12 novembre, dal posizionamento di 12 corni di 270 centimetri di altezza lungo un percorso cittadino, saranno decorati da 12 artisti locali e realizzati in vetroresina. Lo scopo è quello di augurare buona sorte a chiunque.

Il tema “Napoli e la scaramanzia”

Il progetto  quindi piaciuto al Comune, che lo ha scelto e sta cercando anche la collaborazione di associazioni e consorzi locali per poter redigere un programma di eventi per coprire il periodo natalizio rispettando il tema “Napoli e la scaramanzia”. La nostra città, infatti è considerata quella scaramantica per eccellenza, un luogo in cui magia, fantasia e superstizione si legano indissolubilmente, diventando anche uno dei motori del turismo nelle nostre zone.

Gli altri progetti per il Natale 2017

Gli altri progetti arrivati rispettivamente al secondo e terzo posto sono un grande Presepe di ghiaccio, che però non è stato considerato molto coerente con il tema della scaramanzia, ed un peperoncino gigante. Nessuna delle due proposte, però, è stata considerata all’altezza.

 

Fonte foto: il Mattino