Napoli: la cometa Panstarrs si potrà vedere anche ad occhio nudo

Mar 2013

Tutti in trepidante attesa per riuscire a vedere, anche nel cielo della nostra città, la cometa che da qualche giorno taglia il firmamento con la sua luminosa coda a doppie punte. Nonostante a Napoli sia maltempo da numerosi giorni e sebbene si preveda cielo coperto anche per le prossime ore, i cittadini partenopei non devono rassegnarsi: con un po’ di fortuna ed un occhio attento, la cometa potrà essere scorta.

Panstarrs, questo il suo nome, farà il suo appsaggio attraverso l’emisfero boreale ed in Italia sarà visibile sul versante tirrenico. È stata scoperta nel 2011 ed ha una lunghezza di 120mila km. Per riuscire ad osservarla non è necessario essere in possesso di sofisticati telescopi o macchinari fuori portata: sarà sufficiente un normale binocolo o, addirittura, i vostri occhi.

cometa panstarrs napoli

Dovrete dirigere il vostro sguardo verso nord-ovest e considerare che la cometa sarà visibile al crepuscolo e sarà molto bassa sull’orizzonte. È stata rinominata “la cometa di Pasqua” ed il 10 marzo ha raggiunto la sua distanza minima dal Sole. La sua massima luminosità l’ha raggiunta pochi giorni fa, ma sarà visibile fino a fine mese.

L’Osservatorio di Capodimonte, però, verrà in nostro aiuto: il 21 marzo aprirà al pubblico alle ore 20.30 per permettere, a chiunque voglia, di effettuare osservazioni amatoriali del nostro cielo e di Panstarrs insieme ai membri dell’Unione Astrofili Napoletani.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi