Mostra itinerante sullo stato di abbandono del Cimitero dei Colerosi

Ott 2013

Frontale del cancello di ingresso al Cimitero dei Colerosi di Barra a NAPOLI

Mostra itinerante in più appuntamenti organizzata per informare l’opinione pubblica sullo stato di abbandono del Cimitero dei Colerosi

La Chiesa Madre del Cimitero di San Giorgio a Cremano, dalle 9.30 in poi di domenica 13 Ottobre 2013, vedrà allestita una mostra itinerante con l’obiettivo di richiamare l’attenzione di cittadinanza ed istituzioni sulla scandalosa e riprovevole situazione in cui versa il “Camposanto colerico” o “Cimitero dei colerosi” di Cupa Vicinale Sant’Aniello attualmente più una discarica che un cimitero.

Costruito nel 1836 dagli allora comuni autonomi di San Giovanni a Teduccio, Barra, San Giorgio a Cremano, Portici ed Ercolano costituitisi in un unico consorzio. Abbandonato poi nel dopoguerra, divenne noto per la presenza della tomba di Macedonio Melloni, fisico eminente che risaltò in particolare per alcune idee progressiste avanti con i tempi.

Le fosse comuni e le migliaia di tombe di quanti furono gli abbandonati e diseredati dei comuni appartenenti al consorzio e dei tanti che contrassero il morbo del Colera, attualmente volgono in uno stato di totale abbandono immerse in quella che difficilmente è definibile diversamente da “discarica abusiva”.

La mostra sarà progressivamente allestita in tutti i comuni (e gli ex tali) che presero parte al consorzio così da richiamarne l’attenzione dell’opinione pubblica sul trattamento ignobile che costoro ottennero in vita e che continua fin’oggi.

Informazioni su “Mostra itinerante sul Camposanto colerico”:

Dove: Primo appuntamento alla Chiesa Madre del Cimitero di San Giorgio a Cremano
Quando: Domenica 13 Ottobre dalle 9.30 in poi
Prezzo: Gratuita


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi